Sport / Calcio

Commenta Stampa

Serie A calcio a 5: il Napoli perde 7-3 con Pescara e disputerà i play out


Serie A calcio a 5: il Napoli perde 7-3 con Pescara e disputerà i play out
15/04/2013, 10:39

25a giornata Serie A - Napoli - Pescara - 3 - 7 NAPOLI-PESCARA 3-7 (1-2 p.t.)
NAPOLI: Garcia Pereira, Guerra, Frosolone, Bellico, Arillo, Campano, Emer, Melise, Sartori, Pizetta, Bico, Ranieri All. De Michele

PESCARA: Jukic, Ghiotti, Fabiano, Davì, Canabarro, Morgado, Fornari, De Luca, Nicolodi, Dambrosio, Agostinelli, Marcone All. Patriarca

ARBITRI: Gennaro Luca De Falco (Catanzaro), Filippo Ragalà
(Bologna) CRONO: Nicola Raimondi (Battipaglia)

MARCATORI: 1’50’’ Nicolodi (P), 7’04’’ De Luca (P), 19’28’’ Campano (N) del p.
t., 3’35’’ e 11’29’’ Nicolodi (P), 12’01’’ Morgado (P), 14’53’’ Fabiano (P), 15’
29’’ Fornari (P), 16’14’’ Melise (N), 19’27’’ Emer (N) del s.t.

AMMONITI: Morgado (P), Bico (P)

Nella penultima gara della regular season, che ha visto l'esordio in streaming delle gare di calcio a 5, il Napoli di Claudio De Michele perde in casa 7-3 contro il Pescara e dice addio alla salvezza diretta: permanenza in massima serie affidata ai play-out. Al termine del campionato (manca una sola gara) gli azzurri affronteranno il Venezia per restare in serie A. 

Parte subito bene il Pescara che dopo un'occasione fallita al 1'10" va in vantaggio 20 secondi dopo con Nicolodi, lasciato solo dalla difesa azzurra. Al 5' su un tiro di Sartori non aggancia Pizetta che spreca una buona occasione per il pareggio e manda la sfera di poco fuori. Il raddoppio per gli ospiti arriva al 7'58" con un rocambolesco gol di De Luca, poco dopo è ancora il Pescara a preoccupare il Napoli con un tiro di Fornari che sfiora il palo più lontano.
Il Napoli non si arrende, impegnando in più occasioni il portiere Jukic e accorciando le distanze con capitan Campano al 19'30". Nella ripresa pero' al 3'40" terzo gol del Pescara ancora con un gran sinistro di Nicolodi, che all'11'29" firma anche la tripletta personale. Match virtualmente chiuso. Il Pescara va ripetutamente a segno e rimpingua il proprio bottino con le reti di Morgado, Fabiano e Fornari. Sussulto di orgoglio nel finale per il Napoli, che rende meno pesante il passivo grazie ai gol di Melise ed Emer.
Prossima gara, l'ultima di campionato, sabato a Bologna, ininfluente ai fini della classifica. 

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©