Sport / Calcio

Commenta Stampa

Serie A, calcio a 5: il Napoli sconfitto in casa dal Kaos 3-4


Serie A, calcio a 5: il Napoli sconfitto in casa dal Kaos 3-4
14/01/2013, 12:17

NAPOLI-KAOS FUTSAL 3-4 (2-1 p.t.)
NAPOLI: Garcia Pereira, Guerra, De Luca, Bellico, Arillo, Sartori, Campano, Emer, Pizetta, Melise, Bico, Ranieri. All.: Tarantino KAOS FUTSAL: Laion, De Cellis, Drago, Ferreira, Tuli, Petriglieri, Jeffe, Scandolara, Urio, Kakà,  Vinicius, Sapia. All.: Capurso
ARBITRI: Giannantonio (Cmpobasso), Di Gregorio (Enna)
CRONO: Francese (Battipaglia)
RETI: pt 13.42 Kakà (K), 14.00 Campano (N), 15.04 Emer (N); St. 8.05 Emer (N),
10.07 Drago (K), 10.59 Tuli (K), 11.42 Laion (K)
NOTE: spettatori 400 circa, ammoniti Urio, Kakà, Guerra

Il Napoli perde l'ultima gara del girone di andata in casa con il Kaos (4-3) e vede sfumare i sogni di qualificazione alle final eight di Coppa Italia.
Nella prima parte di gara il Napoli è più pericoloso, ma Pizetta, Bico e due volte Emer non riescono a superare Laion. L'equilibrio viene rotto da Kakà, che indovina l'angolo giusto da lontano sorprendendo Garcia Pereira (13.42). La reazione degli uomini di Tarantino è immediata e il pareggio arriva dopo appena 18", con Campano bravo a trovare la rete dalla linea di fondo. Poco più di un minuto e il sorpasso è cosa fatta: Pizetta pesca Emer che non lascia scampo al portiere ospite.
La ripresa si apre con una prodezza di Garcia Pereira, bravo ad opporsi ad una conclusione a colpo sicuro di Kakà. All'8' Emer controlla, supera il diretto avversario e batte Laion. Sempre il preambolo alla terza vittoria di fila per il Napoli, che invece si vede raggiunto e superato in meno di due minuti. Prima Drago (10.07) batte il portiere azzurro con un tocco sotto misura. Poi Tuli
(10.59) trova un gran gol con una staffilata che si infila sotto la traversa.
Infine è il portiere Laion (11.42), su azione susseguente a calcio d'angolo, a trovare il sette alla destra di Garcia Pereira e a fissare il risultato sul definitivo 3-4.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©