Sport / Calcio

Commenta Stampa

Serie A, Napoli calcio a 5: amaro esordio casalingo con il Genzano


Serie A, Napoli calcio a 5: amaro esordio casalingo con il Genzano
24/09/2012, 09:46

Napoli - Cogiaco Genzano 1-3
NAPOLI: Garcia Pereira, Frosolone, Bellico, Arillo, Campano, Emer,Zamboni, Sartori, Pizetta, Pelentir, D'Avalos, Ranieri. All. Tarantino COGIANCO GENZANO: Diogo, Grana, Romano, Everton, Rescia, De Bella, Mentasti, Crema, Paulinho, Teixeira, Saul, Miarelli. All. Misti
ARBITRI: Bedendo (Rovigo) e Zago (Este)
CRONO: Raimondi (Battipaglia)
MARCATORI: 1'09" pt Saul (G), 11'04" pt Paulinho (G), 19'03" pt Pizetta (N), 19'26" st Grana (G)
NOTE: Spettatori 800 circa. Ammoniti Campano (N), Emer (N) e Crema (G)

 

Cercola - Esordio casalingo amaro per il Napoli nel massimo campionato di calcio a 5. Gli azzurri allenati da Tarantino si vedono superare al palazzetto dello sport di Cercola dalla Cogiaco Genzano, una delle squadre più forti del torneo.
Il Napoli parte contratto, incitato dagli oltre 800 spettatori presenti. Alla prima opportunità il Genzano passa in vantaggio: schema su calcio d'angolo battuto da Grana, Saul dal limite dell'area non lascia scampo a Pereira. Col passare dei minuti il Napoli prende confidenza e si fa vivo dalle parti di Diogo. L'occasione più clamorosa arriva al 9', quando Emer coglie la traversa a portiere battuto. Gol mancato, gol subito: due minuti più tardi gli ospiti raddoppiano con Paulinho che e' bravo a saltare il diretto avversario e ad infilare sul secondo palo con un tocco di punta. Gli azzurri sotto di due reti non demordono. Prima Campano (14'26") sfiora il palo alla destra di Diogo, poi allo scadere del primo tempo Pizetta, ben imbeccato da una intuizione di Emer, riapre il match.
Nella ripresa il Napoli parte bene ma la ricerca del pareggio si infrange sulla retroguardia ospite. Ci provano prima Campano e poi Pizetta ma la mira non risulta delle migliori. Al 5'51" pericoloso il Genzano in contropiede ma Teixeira a tu per tu col portiere non riesce a superare Pereira. Ancora ospiti pericolosi al 9': Grana dalla distanza chiama Pereira alla deviazione di piede.
Sulla corta respinta Crema si fa anticipare dalla difesa. Al 14' Campano esalta le doti di Diogo, che si ripete tre minuti dopo di piede su conclusione ravvicinata di Emer. Nel finale e con il Napoli che chiama in avanti anche il portiere per riequilibrare l'incontro, il Genzano chiude i conti con Grana che infila dalla sua meta' campo la porta azzurra rimasta sguarnita.
DICHIARAZIONE DEL TECNICO DEL NAPOLI, CARMINE TARANTINO "Abbiamo sbagliato troppo a inizio gara e abbiamo regalato ai nostri avversari i due gol. Il primo tempo sarebbe potuto finire tranquillamente in parità, anche perché noi abbiamo colto una traversa clamorosa. Nella ripresa abbiamo avuto più occasioni da gol che purtroppo non abbiamo finalizzato. Hanno pesato anche le squalifiche di Melise e De Luca, tanto che in campo ad un certo punto e' sceso anche un '94. Il Genzano e' una squadra costruita per disputare un campionato di vertice e aver recuperato gli squalificati Teixeria e Paulinho, che non avevano giocato contro il Venezia all'esordio, ha permesso loro di avere più alternative".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©