Sport / Calcio

Commenta Stampa

Serie A: risultati 32esima giornata


Serie A: risultati 32esima giornata
20/04/2009, 11:04

MILAN - TORINO (5 - 1): Rosina, perfettamente in linea, viene servito da Abate ma manca il passaggio a Barone, per cui l'attacco sfuma. Viene annullato al 9' il gol di Inzaghi che si trovava in fuorigioco quando Beckham ha battuto la punizione, vede bene Romagnoli. Mentre è regolare il gol di Pippo al 13', sul colpo di testa la posizione di Kakà defilata sulla destra di Sereni non è attiva. Pare involontaria la testata di Bianchi ad Ambrosini. Barone duro con Kakà al 24', lo richiama energicamente Banti. Pato a centrocampo diventa pericoloso mentre si avvicina all'area, Franceschini per bloccarlo si butta a terra e con il braccio sposta il pallone: corretto il giallo. Già precedentemente Franceschini aveva toccato di mano, ma il fallo è stato giudicato involontario. Al 37' Inzaghi segna un altro gol, in linea con Natali al momento del passaggio estremamente semplice ed elegante di Beckham. Cartellino giallo all'8' per Diana che strattona Kakà. Al 22' rigore per il Milan che segna ilsuo quarto gol: Sereni esce sulle gambe di Ambrosini. Banti fischia subito il rigore, quando si rende conto che Flamini sta sopraggiungendo in posizione troppo defilata per tirare in rete: giallo al portiere, troppo eccessivo.

ATALANTA - REGGINA (0 - 1): Rizzoli ha più fortuna di Mazzoleni a Roma: Doni si butta senza essere toccato da Santos, lo dice all'arbitro che non da il rigore ma ammonisce l'atalantino. Il giallo non induce i giocatori a confessare. Infatti la simulazione avviene quando si cerca il vantaggio con determinazione.

CAGLIARI - NAPOLI (2 - 0): Agli inizi del secondo tempo esce Marchetti, prende prima il pallone e poi necessariamente Lavezzi. Celi non da rigore, vede bene.

CATANIA - SAMPDORIA (2 - 0): Lucchini alzando la gamba tocca Izco, viene dato il rigore che permette di segnare il primo punto al Catania. A inizio secondo tempo spintarella a Pazzini, non c'è stato rigore.

PALERMO - BOLOGNA (4 - 1): Durante il secondo gol Brighi non si accorge che Migliaccio e Kjaer saltano un pò affossando Marazzina. In area mani di Volpi, ma è involontario. Corretti i due gialli a Volpi.

ROMA - LECCE (3 - 2): E' regolare il gol di Totti che segna il primo punto per la Roma: Baptista batte la punizione e il capitano si trova dietro il penultimo difensore, riuscendo così a riprendere il tiro ribattuto da Benussi. Lascia alcuni dubbi la punizione concessa da Mazzoleni da cui nasce l'azione del gol: Brighi durante la corsa sembra toccarsi da solo la gamba destra con quella sinistra, ma non si vede se alle sue spalle Esposito esercita qualche pressione. Al 13' del secondo tempo viene assegnato il rigore che da la vittoria alla Roma. Mazzola si fa prendere in giro da Baptista che ora rischia il deferimento con la prova tv da parte del procuratore federale Palazzi per simulazione. Il risultato della partita non cambierebbe, ma il giocatore sarebbe squalificato.  Al 27' espulsione di Ariatti che va col piede a martello sulla gamba di Pizarro.

SIENA - CHIEVO (0 - 2): Sono regolari i due gol di Pellissier (al 22' e al 3' s.t.).

UDINESE - FIORENTINA (3 - 1): Bergonzi al 2' del secondo tempo concede il rigore del 2 - 0 all'Udinese, ma Gamberini tocca con il braccio il tiro di Sanchez mentre si gira per ribattere con il corpo, il braccio si aggomitola al petto e l'altro non occupa uno spazio che non dovrebbe. Il fallo appare involontario. In più Gamberini era stato già ammonito, quindi avrebbe dovuto ricevere il secondo cartellino giallo, ma ciò non avviene. L'arbitro continua male: Bamberini in scivolata su Sanchez è da rosso, è lo stesso per Inler su Pasqual. Sul finale non viene vista la gomitata di Vargas A Obodo.

JUVENTUS - INTER (1 - 1): Figo commette due falli consecutivi su Molinaro e viene ammonito al 3'. Al 10' su Balotelli salvano Buffon smorzando il tiro e Tiago levando il pallone sulla linea. Muntari commette un fallo su Tiago al 30' che sfugge: viene data la punizione, ci starebbe il giallo. Al 32' Ibrahimovic da una manata sul naso di Chiellini, il fallo pare involontario. Al 36' ammonito Legrottaglie per un fallo da dietro su Ibra. Farina mette le mani addosso a Balotelli, seppur con l'intenzione di dare una spiegazione. L'assistente Copelli vede un pallone toccato da Nedved e Muntari, era dentro. Secondo tempo: Nedved trattiene Zanetti che prosegue, rischio giallo. Lo stesso accade per Legrottaglie che entra su Stankovic. Al 9' ammonizione per Poulsen che atterra Munari. Il gol di Balotelli, in posizione regolare, nasce dopo un contrasto di Chivu su Chiellini: spallata che lascia qualche dubbio. Farina non perdona i due falli di Tiago su Muntari e Balotelli e da rosso.

GENOA - LAZIO (0 - 1): Biava su Zarate al 47', cartellino giallo ma rischia il rosso. 
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©