Sport / Vari

Commenta Stampa

Si chiude il trofeo di golf dedicato all’Oro nero di Modena


Si chiude il trofeo di golf dedicato all’Oro nero di Modena
02/11/2010, 09:11


MODENA - Presso il prestigioso circolo Golf Club Franciacorta, si chiude l’ottava edizione dell’Acetum Balsamic Golf Trophy, l’evento di golf dedicato al prezioso condimento ed alle produzioni tipiche modenesi. Erano in 130 gli iscritti alla gara provenienti da tutte le parti d’Italia, per partecipare a questo evento che racchiude in se l’esempio dell’Italian Live Style, il tutto ottimamente presentato seguendo i canoni del format Golf & Food, format patrocinato dal Ministro del Turismo. Si chiude un percorso iniziato a marzo e che ha coinvolto 16 fra i più bei circoli di golf italiani nelle regioni del centro-nord. Dalla Toscana al Friuli, dalla Emilia Romagna al Piemonte, passando per il veneto e la Lombardia, oltre 2000 persone iscritti alle gare ed altrettanti ospiti che hanno potuto assaggiare selezionati Aceti Balsamici di Modena, proposti da Acetum. La panoramica degustativa coinvolgeva anche ottimi abbinamenti come con il Parmigiano-Reggiano biologico Hombre, od i salumi Cura Natura. Gustose crescentine della Salumeria Mazzoni venivano farcite della ormai famosa cunza. Il tutto innaffiato dal fresco Lambrusco Grasparossa della Cantina Pezzuoli. In conclusione come nella migliore tradizione modenese Amaretti di Modena e Torta Sbarozzina della Pasticceria Il girone dei Golosi. Successo anche per questo ottavo anno, di un trofeo dedicato ai prodotti tipici di un territorio e che con quei prodotti si promuove verso un target, quello dei golfisti, che è ottimo turista e grande cultore delle particolarità enogastronomiche di un territorio. Il trofeo Patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Regione Emilia-Romagna, Provincia e Comune di Modena ha raggiunto tali risultati di apprezzamento proprio per l’obbiettivo che si è posto di portare a far conoscere le peculiarità enogastronomiche di un territorio, presentandone tutti gli aspetti storico culturali e culinari, per meglio far apprezzare cosa c’è dietro ad una bottiglietta di Aceto Balsamico tradizionale di Modena.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©