Sport / Basket

Commenta Stampa

Sidigas Avellino, Vitucci:” Pronti a fronteggiare il loro impeto offensivo”


Sidigas Avellino, Vitucci:” Pronti a fronteggiare il loro impeto offensivo”
24/02/2012, 09:02

La Scandone di scena a Sassari nell’anticipo di sabato pomeriggio Si rituffa nel campionato la Sidigas Scandone Avellino dopo la parentesi poco fortunata della Coppa Italia. E l’impegno è sicuramente uno di quelli più impegnativi: Green e compagni, infatti, sono di scena al PalaSerradimigni dove affronteranno, nell’anticipo di sabato pomeriggio, il Banco Sardegna Sassari, di coach Sacchetti, prima gara di un ciclo di cinque, che vedrà gli uomini di coach Vitucci giocare ogni 3 giorni. “Cominciamo una serie di partite molto importanti dopo la parentesi delle Final Eight – diichiara il coach veneto – dove dobbiamo cercare di raccogliere punti preziosissimi. La partita a Sassari è molto complessa, perché la Dinamo, soprattutto in casa ha sempre un rendimento medio alto. Dal punto di vista offensivo, oltre ai cugini Diener e ad Hosley, ha una panchina, che soprattutto in casa, da un contributo importante. Partita difficile da affrontare, in cui dovremo essere mentalmente pronti a fronteggiare il loro impeto offensivo cercando di mettere in campo una difesa molto attenta. Dean non giocherà e questo per noi è una grave assenza; a fine settimana sapremo i tempi di recupero da questo infortunio. Ho sempre detto che nel breve periodo, all’assenza di un giocatore si può sopperire, mentre nel lungo diventa più complicato. Vorrei da subito, vedere un contributo superiore da chi, fino ad ora ha giocato meno o poco. Dovremo poi ridistribuire gli equilibri offensivi per sopperire all’assenza del nostro marcatore principale, cercando di recuperare i punti che ci mancano con il contributo di tutti. So di allenare un gruppo di giocatori seri che, fino ad ora, ha fatto tutto nel migliore dei modi. Il campionato deve ancora dire parecchio e da allenatore non vorrei che sprecassimo quanto di buono fatto fino ad ora.”

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©