Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Simeone: "Cavani somiglia a Kempes"


Simeone: 'Cavani somiglia a Kempes'
16/02/2011, 14:02

Il tecnico del Catania, Diego Pablo Simeone, ha parlato stamane in conferenza stampa sulla partita che gli etnei dovranno affrontare domenica contro il Napoli. Queste le dichiarazioni del 'Cholo' Simeone raccolte da Itasportpress.it. "Dalla partita contro il Lecce posso trarre molti aspetti positivi – afferma Simeone – La squadra è stata lucida sino alla fine e ha dimostrato anche di avere più forza fisica dell'avversario. Questo mi rincuora per le prossime partite. Contro il Napoli non è vero che tutto ciò che otterremo sarà di guadagnato. Voglio che i miei ragazzi vadano a Napoli a giocarsi la partita a viso aperto per portare a casa il bottino pieno. Sarà una partita tirata sino alla fine e affrontiamo un avversario che in questo momento è più in forma di chiunque altro. Servirà la massima concentrazione dal primo all'ultimo minuto perchè loro hanno giocatori che possono punirti in qualsiasi momento. Nello spogliatoio adesso c'è più serenità dopo la vittoria con il Lecce e questo ci aiuterà nel lavoro settimanale. Cavani? E' un fuoriclasse e se devo paragonarlo a qualcuno dico che somiglia molto per movenze e tipo di gioco a Mario Kempes. La situazione sugli infortunati? Piano piano stiamo recuperando qualche giocatore. Alvarez e Potenza ad esempio sono recuperati. Riguardo al reparto difensivo non è escluso che in futuro schieri la difesa a tre. In base all'avversario e al tipo di partita che ci aspetta sceglierò la soluzione migliore. Ho sempre detto che non mi piace giocare sempre con uno schema. L'addio al calcio di Ronaldo? E' stato un grande giocatore e con lui ho avuto un ottimo rapporto. Mi ha impressionato il modo con cui giocava all'Inter e non posso che essere dispiaciuto quando un campione come lui lascia il calcio giocato. Un giudizio su Funes Mori e Lamela? Non li ho mai allenati ma sono due giocatori che stanno crescendo e faranno bene. Lamela non ha un ruolo ben definito, generalmente gioca da seconda punta. Si tratta però di un giovane di buone speranze che potrebbe sbarcare in Serie A. Funes Mori è più maturo, ha fatto già tanti gol e anche lui ha un futuro importante in Europa".

Fonte: ItaSportPress.it

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©