Sport / Vari

Commenta Stampa

SISSOKO STANCO, PER COLPA DEL RAMADAN


SISSOKO STANCO, PER COLPA DEL RAMADAN
24/09/2008, 10:09

Quando la religione crea danni al proprio lavoro... anche se quello di Momo Sissoko, il giocatore juventino nato in Mali, è un lavoro particolare. Ma anche lui, come tutti i mussulmani praticanti, osserva rigorosamente il Ramadan, durante il quale i mussulmani non assumono nè bevande nè cibo dall'alba al tramonto. E' ovvio che correre durante una partita di calcio, senza reintegrare i liquidi persi sudando, provoca a poco a poco una lieve disidratazione ed una forte perdita di sali minerali. E questa è una combinazione che abbassa di molto la soglia della stanchezza, appesantendo i muscoli. E' questa, a quanto pare, la ragione per cui domenica Ranieri ha dovuto sostituirlo dopo circa un'ora: non essendosi reidratato durante l'intervallo, il malaiano non ce la faceva più.

Comunque restino tranquilli i tifosi juventini: domani Ranieri gli ha concesso una giornata di riposo, e a fine settimana il Ramadan finisce. Quindi avranno un'altra volta il loro cursore di centrocampo al 100%

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©