Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

IL CONFRONTO

Sky.it: "Il Napoli va dove nemmeno Diego osò"


Sky.it: 'Il Napoli va dove nemmeno Diego osò'
08/12/2011, 11:12

Il Napoli doveva entrare nella Storia, quella con la S maiuscola. E l'ha fatto. Giocando a nervi tesi in Spagna, con un orecchio collegato agli eventi lontani di Manchester per un testa a testa spasmodico di classifica nel girone A con il City di Mancini.
E' così en-plein del calcio italiano nella fase a gironi della Champions: dopo la perdita per strada nel playoff dell'Udinese (ad opera dell'Arsenal), le restanti tre formazioni impegnate - Inter, Milan e Napoli - hanno tutte staccato il biglietto per gli Ottavi e saranno nell'urna di Nyon il prossimo 16 dicembre per l'estrazione del nuovo turno, dove si annuncia un sorteggio non tremendo per i nerazzurri di Ranieri, invece più complesso per le formazioni di Allegri e Mazzarri.
Tutti i supertitolari all'arrembaggio nel Napoli "da guerra" di Mazzarri: De Sanctis, Campagnaro, Cannavaro, Aronica, Maggio, Inler, Gargano, Zuniga, Hamsik, Lavezzi, Cavani. E a parte un brivido regalato al 5' del primo tempo, con Zuniga che scarica addosso al portiere spagnolo da un passo, il Napoli si scioglie e si sblocca nella manovra solo attorno al 25' del primo tempo. Anche se l'1-0 di Silva del City con il Bayern al 37' di gioco complica di colpo, e non poco, il compito da svolgere. E i primi 45' si chiudono con questa appuntita spada di Damocle sulla testa della banda Mazzarri. Un Napoli troppo allungato, che ha un disperato bisogno di alzare il ritmo per sperare. Secondo tempo frenetico, col Napoli che crea tante occasioni di pericolo, Cavani e Lavezzi col fuoco dentro, ma lo 0-0 non si sblocca. Nel frattempo, il 2-0 di Touré del City al Bayern, al 7' del secondo tempo, aggrava l'obbligo dei mazzarriani di darsi una mossa. Fino al colpo di scena del 20', zacchete: quando un sontuoso Inler lascia partire un sinistro formidabile dalla distanza che si insacca maestoso nella rete spagnola. Il gol che vale la Storia. Al 31' si incarica quindi Hamsik di sigillare il trionfo, con un gol sottomisura, propiziato da un calcio d'angolo. E' una ripresa arrembante quella partenopea, incendiata di emozioni, una grande prova, è una grande impresa del calcio italiano da consegnare agli annali.
FONTE: SPORT.SKY.IT

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©