Sport / Vari

Commenta Stampa

SOLIDARIETA' DELLA MARTINEZ PER LA TRAGEDIA UMANA DELLA AGUERO


SOLIDARIETA' DELLA MARTINEZ PER LA TRAGEDIA UMANA DELLA AGUERO
13/08/2008, 13:08

Questa mattina Tia Aguero ha guidato le italiane alla terza vittoria, questa volta contro l'Algeria per 3-0, della squadra italiana femminile di pallavolo alle Olimpiadi, ma certo non deve essere facile per lei giocare sapendo che la madre è morta, ma senza essere potuta andare a trovarla a Cuba, quando era in fin di vita, per l'opposizione delle autorità cubane nella concessione del visto. E sul punto parla Magdelin Martinez, triplista nata a Cuba, ma naturalizzata italiana dopo il matrimonio. Ed è un atto di accusa esplicito contro il governo del suo Paese: "Cuba è stata disumana a negare il visto ad una persona che vuole vedere per l'ultima volta sua madre. Ma la Aguero è scappata da Cuba e sappiamo che in questo caso non fanno mai sconti, ti considerano un fuggitivo. Anche se in questo caso Cuba ha fatto una pessima figura davanti al mondo. Non conosco personalmente la Aguero, ma ha tutta la mia solidarietà umana".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©