Sport / Vari

Commenta Stampa

Sorrento: il programma per l’anno 2013 dell’associazione velico/culturale “Asso vel’a tarchia”


Sorrento: il programma per l’anno 2013 dell’associazione velico/culturale “Asso vel’a tarchia”
03/04/2013, 17:33

Sorrento: il programma per l’anno 2013 dell’associazione velico/culturale “Asso vel’a tarchia”: dal primo ‘porto di tradizione’ italiano al Campionato Mediterraneo della Vela Latina.
Anche quest’anno Sorrento si conferma città della vela d’epoca, terra ricca di tradizioni, maestri d’ascia e passione per il mare, grazie al ricco programma dell’associazione velico/culturale “Asso vel’a tarchia”; un programma che rispecchia gli scopi sociali dell’associazione, perseguiti dal presidente, il comandante Giancarlo Antonetti, e dai soci fondatori che da oltre trent’anni in penisola sorrentina si impegnano per la promozione della tutela delle tradizionali arti marinaresche, lo sviluppo conoscenza e la promulgazione degli antichi armi velici sorrentini, avviando giovani e giovanissimi all’attività velica, e sensibilizzando la cittadinanza alla valorizzazione del patrimonio archeologico costiero-marittimo.
L’attività sociale di quest’anno riparte dal primo “porto di tradizione” italiano, costituito dalla base nautica dell’associazione sorrentina, nel cristallino specchio acqueo incastonato nell’area archeologica della villa romana di Agrippa Postumo, presso la spiaggia di San Francesco; dopo oltre 30 anni di attività culturale, fatto di recuperi di barche d’epoca, regate, convegni, produzioni di cortometraggi e l’ormai immancabile appuntamento velico in costiera con il “Trofeo Eduardo De Martino”, giunto quest’anno alla sua 25esima edizione, si è coronato un altro sogno: è stato realizzato a Sorrento, appunto primo in Italia, un “porto di tradizione” all’interno di un’area archeologica marittima, sulla scia dei cosiddetti “harbour heritage” nordeuropei e dei porti storici siti in alcune aree del mediterraneo, dove è ora possibile far rivivere, con attuale funzionalità, un approdo di epoca romana.
Spostando l’attenzione all’ambito “agonistico”, è prevista da maggio a settembre la partecipazione delle imbarcazioni storiche in dotazione all’associazione ai raduni velici che animeranno la seconda edizione del campionato campano della vela latina ribattezzato “Circuito delle Sirene”: dalla regata delle “Tre Torri” a Pisciotta alla manifestazione velica in occasione della festa di Santa Maria del Lauro a Meta, passando per le regate di Salerno, Amalfi, Acciaroli-Pollica, Favignana, sino al consueto appuntamento con il “Trofeo Eduardo de Martino” che si svolgerà a Sorrento nel secondo week end di settembre (13- 14 e 15); quest’anno, proprio in occasione del festeggiamento di un quarto di secolo del “De Martino”, gli organizzatori hanno conferito ulteriore prestigio alla manifestazione ed alla Città di Sorrento con l’organizzazione del “Campionato del Mediterraneo di Vela Latina”, sotto l’egida dell’A.I.V.E.L. (Associazione Italia Vela Latina) e della F.I.V. (Federazione Italiana Vela), con la partecipazione di imbarcazioni ed equipaggi provenienti dall’intero bacino mediterraneo.
Ci sarà spazio anche per le attività didattiche con i corsi di vela latina, previsti nei mesi di maggio, giugno e luglio, che avranno indirizzo teorico, per l’apprendimento dell’armo tradizionale della vela latina comprensivo di nozioni di metereologia e sicurezza in mare, e pratico, con esercitazioni in mare; i corsi si svolgeranno in tre serie formative e saranno poi impreziositi da visite guidate al complesso archeologico della villa romana di Agrippa Postumo, costituita dai due ninfei marittimi, dalla banchina di ormeggio e dalle peschiere sommerse.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©