Sport / Vari

Commenta Stampa

Spada: All’Italia la Coppa Europa femminile a squadre


Spada: All’Italia la Coppa Europa femminile a squadre
07/02/2010, 19:02

L’Italia sul primo gradino del podio oggi a Napoli per la terza edizione della Coppa Europa di Spada femminile, ospitata dalla polisportiva Partenope ed organizzata dal Club Schermistico Partenopeo in collaborazione con il Comune di Napoli ed il sostegno di Accor Hospitality Italia.

Dopo un’intera giornata di assalti infatti il team composto da Sara Carpegna, Bianca Del Carretto, Marta Ferrari e Nathalie Moellhausen ha superato per 34 a 29 la rappresentativa della Romania, il CSA Steaua Bucarest, composta a sua volta dalle atlete Simona Alexandru, Iuliana Macesenau, Anca Marou ed Ana Zdanovschi. Terzo posto invece per le campionesse uscenti, le francesi del club Lagardere di Parigi ovvero Laura Flessel, Vanessa Galantine, Sophie Lamon e Hajnalka Kiraly-Picot, che hanno sconfitto a loro volta le connazionali dell’Academie Beauvai, vincitrici quest’anno del titolo nazionale in Francia.

E’ la prima volta che l’Italia si aggiudica la manifestazione, ideata dal campione olimpico ed attuale direttore tecnico della nazionale di spada Sandro Cuomo, che si è detto “soddisfatto per il buon livello agonistico dei partecipanti e per la folta presenza di pubblico. Tre anni fa, quando abbiamo iniziato, sembrava impossibile organizzare la Coppa Europa a Napoli, oggi sembrerebbe impossibile non organizzarla a Napoli”. Alla finale hanno presenziato anche il presidente della Federazione italiana scherma Giorgio Scarso, che ha dichiarato: “Napoli ha dimostrato ancora una volta di meritare il credito accordatore, speriamo in futuro di poter vedere più eventi di scherma in questa città, a cominciare magari da un europeo giovanile”. Entusiasta anche l’assessore comunale allo sport Alfredo Ponticelli, secondo cui “questa è la vera promozione sportiva: permettere ai giovanissimi di vedere dal vivo grandi eventi di discipline cui, magari, potranno appassionarsi”.

L’italiana Nathalie Moellhausen si è anche aggiudicata il premio per il maggior numero di stoccate inferte, mentre alla quattordicenne napoletana Roberta Nesti del Club Schermstico Partenopeo è andato il premio per la più giovane atleta iscritta. La squadra dell’Accademia Aeronaitica si è aggiudicata quindi anche il Trofeo Bluduemila, challenge triennale consegnato dal presidente dell’associazione sportiva Marco Del Gaiso.

A fine gara atlete ed accompagnatori sono stati quindi ospiti dell’organizzazione in un ricevimento ospitato dall’hotel Accor Palazzo Caracciolo cui hanno preso parte anche numerosi rappresentanti delle istituzioni e dello sport campano.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©