Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LO SCRIVE IL CORRIERE

Spinelli: vitalizio per Maria Carla Morosini


Spinelli: vitalizio per Maria Carla Morosini
16/04/2012, 12:04

L'idea è partita da Aldo Spinelli, presidente del Livorno: un vitalizio per Maria Carla Morosini, la sorella disabile di Piermario, l'ultima componente di una famiglia contro cui la tragedia si è divertita ad accanirsi. Spinelli si è messo in contatto con la famiglia Pozzo, proprietaria dell'Udinese dove Morosini era cresciuto, e sull'intesa non ci sono dubbi. Lo ha spiegato Attilio Perotti, direttore sportivo del club toscano: «Spinelli ha avuto questa idea per dimostrare la volontà sua e del Livorno di restare per sempre vicini alla famiglia di Piermario. Stiamo valutando quale possa essere la strada migliore e più corretta da seguire». Quella del vitalizio è una strada che raccoglie molti consensi, vi potrebbero partecipare pure gli altri club dove Morosini ha giocato. E piace anche ai tifosi. Era scritto a pennarello pure su una maglia amaranto legata alla cancellata della tribuna dello stadio Picchi: Cosmi, Spinelli e Pozzo, giusto il vitalizio per il Moro. E dopo lo ha ribadito anche Totò Di Natale, il suo vecchio capitano, da Udine. Ieri sera poi il presidente dell'Atalanta Antonio Percassi ha annunciato che si occuperà dell'assistenza della sorella di Morosini. «Ritengo sia mio dovere personale e dell'Atalanta prenderci cura per sempre di Maria Carla Morosini così come avrebbe fatto Piermario se la sua esistenza non fosse stata tragicamente stroncata. Maria Carla Morosini sarà per sempre parte della famiglia atalantina e non dovrà mai preoccuparsi di nulla». La raccolta fondi dei tifosi amaranto servirà per dotare tutti i campi sportivi di Livorno di un defibrillatore. Un'altra parte della tifoseria ha chiesto a Spinelli di abbassare i prezzi per la partita di sabato prossimo contro il Cittadella, in modo da riempire lo stadio per ricordare Piermario e devolvere poi lintero incasso alla sorella.

Commenta Stampa
di Luigi Russo Spena
Riproduzione riservata ©