Sport / Calcio

Commenta Stampa

A segno Vidal, Pirlo, Tevez e Bonucci

Splendida Juve, poker al Catania


Pirlo ancora una volta protagonista con la Juventus
Pirlo ancora una volta protagonista con la Juventus
31/10/2013, 09:54

TORINO - Se qualcuno credeva che la Juventus stesse per mollare, c'è da ricredersi in un batter d'occhio. Le sconfitte con Fiorentina e Real sembrano lontanissime, ormai. I bianconeri sbranano il Catania nel turno infrasettimanale, e lo fanno con un 4-0 altisonante che sembra voglia mettere in allarme non solo il Real Madrid, ma anche il Napoli. Coi partenopei ci sarà la sfida tra 10 giorni.  
Ma veniamo alla cronaca. Ancora una volta è il centrocampo a fare la differenza. Arturo Vidal è sempre più imprenscindibile; suo il gol (deviato) che apre le danze. Conte fa rifiatare Barzagli, Asamoah e Pogba, ma Pirlo è in campo e si vede. Il regista più forte al mondo 
raddoppia con una punizione da par suo. Il Catania si arrende, la partita è già in archivio. Tevez firma il 3-0 e questa volta, anzichè le dediche ai barrios di Buenos Airtes, s'infila il pallone sotto la maglia, a significare molto probabilmente un figlio in arrivo. Chiellini blocca Almiron, mentre tenta di centrare il gol della bandiera, poi Giovinco, entrato nella ripresa, sforna l'assist per il 4-0 di Bonucci. 
Per la Juve è la seconda gara consecutiva senza subire gol. Antonio Conte è soddisfatto soprattutto per questo. "Due prestazioni positive - il commento sulle vittorie con Genoa e Catania - e avevamo anche bisogno di non subire gol per due partite: il primo anno ne abbiamo presi 20 in tutti, la scorsa stagione 22 mentre ora siamo già a 10, un po' insolito anche perchè la difesa è sempre stata la nostra miglior arma. E poi c'era bisogno di scrollarsi di dosso le sconfitte con Fiorentina e Real Madrid. Oggi bene il risultato ma dobbiamo migliorare e cercare di fare sempre meglio, non è facile giocando ogni tre giorni ma siamo soddisfatti di aver vinto in maniera netta e ora ci prepariamo ad affrontare il Parma". E a questa gioia si aggiunge - impossibile non notarlo - un Giovinco in grande crescita: "Ha recuperato dal punto di vista psicologico, lo Juventus Stadium ha cominciato ad applaudirlo e lui ha bisogno di sentire questo calore, viene dal nostro settore giovanile e per noi è un vanto". Conte ovviamente elogia anche Pirlo e parla di turnover obbligato: "E' l'unico italiano in lizza per il Pallone d'Oro e questo la dice tutta anche se bisogna fare delle rotazioni per permettere a lui, Vidal, Marchisio e Pogba di respirare e allenarsi".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©