Sport / Vari

Commenta Stampa

Sport: Cipriano conquista medaglia di bronzo al V Torneo Internazionale Zlatko Hrbic 2010


Sport: Cipriano conquista medaglia di bronzo al V Torneo Internazionale Zlatko Hrbic 2010
11/03/2010, 12:03


ZAGABRIA - L’anno 2010 inizia bene per la Nazionale Azzurra Elite che, alla sua prima trasferta all’estero, si mette in luce in occasione del V Torneo Internazionale Elite "Zlatko Hrbic 2010", che si è svolto dal 3 al 7 marzo a Zagabria in Croazia. Undici le categorie di peso in gara per un torneo che, giunto alla sua quinta edizione, ha visto all’opera anche tre giovani e promettenti azzurri: Ciro Cipriano, Matteo Modugno e Vincenzo Finiello, giuidati dal Responsabile delle Nazionali Azzurre Junior e Youth Maurizio Stecca.  Nel percorso di avvicinamento all’appuntamento più importante dell’anno, i Campionati Europei Elite che si svolgeranno a Mosca dal 4 al 14 giugno, la conquista della medaglia di bronzo da parte del campano Cipriano è un traguardo da non sottovalutare. Le nuove leve azzurre iniziano a farsi notare, nonostante la poca esperienza in campo internazionale. Ciro Cipriano, della Pugilistica Metropolis, vicecampione italiano in carica, nei 57 Kg. ha messo al collo la meglia di bronzo battendo al primo incontro il tedesco Abramowsk Marcus, con il punteggio di 5 a 1, ma perdendo in semifinale contro il cubano svizzero Viltre Diaz per 2 a 1. "Una buona prova - a detta di Stecca - che denota grande voglia di arrivare e, soprattutto, l’impegno di un atleta ancora giovane che deve farsi strada". Nei 60 Kg. il campione italiano in carica Vincenzo Finiello, romano della Pugilistica Valente, ha perso al primo incontro con il magiaro Torok Janos per 3 a 1. "Al nostro atleta – commenta il tecnico federale - sono mancate le forze fisiche per difficoltà del peso. I colpi entravano ma non erano efficaci ed i giudici non spingevano il tasto. Nel terzo round ci sono state delle azioni confusionarie che hanno favorito il magiaro". Nei +91 Kg. anche l’emiliano Matteo Modugno della Boxe Parma, vicecampione italiano 2009, è stato battuto alla sua prima prova dal tedesco Teper Erkan, per RSC al secondo round. "Per un colpo alla costola – precisa Stecca - che gli ha impedito di proseguire l’incontro, anche perché qualsiasi movimento lo avrebbe messo in difficoltà".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©