Sport / Calcio

Commenta Stampa

HAMSIK ROSSONERO

Sportmediaset: Napoli, Lamela e Cassano per Hamsik


Sportmediaset: Napoli, Lamela e Cassano per Hamsik
20/06/2011, 11:06

Pur navigando a fari spenti, il Milan continua a tenere sotto osservazione i movimenti di mercato del Napoli. La trattativa imbastita dai partenopei per Lamela apre infatti uno spiraglio importante sul fronte Hamsik. De Laurentiis ha sempre detto di non voler cedere il giocatore ma, nel frattempo, si sta cautelando cercando un uomo con caratteristiche tecniche simili. Il Milan, inoltre, che ha il sì di Hamsik, metterebbe sul piatto anche Cassano. Qualcosa, insomma, si sta muovendo nonostante le smentite di rito e qualche difficoltà evidente. Ma andiamo per punti e partiamo da Antonio Cassano. Il barese sa da Prandelli di doversi trovare una squadra in cui giocare se non vuole perdere il posto in Nazionale proprio nell'anno degli Europei. Per questo FantAntonio ha dato mandato al suo agente, Beppe Bozzo, di sondare il terreno e verificare quali margini vi siano per un trasferimento in un club importante. Di qui il contatto con de Laurentiis che, già al lavoro per Lamela e Iaquinta, potrebbe completare il parco attaccanti in vista Champions con il talento di Bari Vecchia e far cassa con la cessione di Hamsik. Siamo ancora, pare ovvio, al campo delle ipotesi anche se il Milan, e questa è una certezza, ha da qualche tempo il sì dello slovacco. Hamsik però non vuole rompere con il club partenopeo cui sente di dovere molto. Ha, quindi, avvisato de Laurentiis di voler provare una nuova esperienza ma non ha alcuna intenzione di andare allo scontro. Ergo, se si trova una soluzione buona per tutti bene, altrimenti addio Milan. Certo è che il Napoli ha un'occasione grande così di rinforzare la rosa con tre acquisti - Lamela, appunto, più Cassano e Iaquinta - e rimpolpare la cassa con la cessione di Hamsik. Un'occasione importante che de Laurentiis e il suo staff cominciano a prendere seriamente in considerazione. Fonte: SportMediaset

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©