Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Sprint finale per il Palermo Motor Show


Sprint finale per il Palermo Motor Show
06/06/2011, 16:06

Chiude i battenti con presenze record il Palermo Motor Show all’interno di “Millegiri”, la manifestazione che racchiude oltre che proprio il Palermo Motor Show anche la Targa Florio e il Giro Aereo di Sicilia. Diverse le attività che si sono condensate nell’ultimo giorno di Motor Show. In pista, in attesa del concerto evento di questa sera con Giusy Ferreri, si sono alternati scooter, pit bike, mini bike, kart e auto storiche.

Ma a catturare l’attenzione degli appassionati, oltre che le spericolate esibizioni di freestyle, è stata l’esibizione di moto d’epoca: sul circuito allestito all’interno dell’aeroporto hanno girato le Honda e le Kawasaki di Giovanni Mancuso, pilota attualmente in gara e al comando del campionato Italiano Vintage 1 che si chiuderà il 25 ottobre all’autodromo del “Sol Levante” di Binetto. La Mancuso Race può contare tra le sue moto sulla Four 500 Honda che ha fatto la storia del motociclismo italiano.

Al tramonto hanno cominciato a girare le Supermotard con ospiti d’eccezione come Davide Gozzini, vice campione del mondo, Alexis Marieluce, pilota rivelazione agli internazionali d’Italia e nel campionato del mondo, entrambi in forza al Team 747 Motor Sport di Simone Girolami. A bordo pista Raffaele Pirri, unico siciliano del circus, attualmente fermo per infortunio. Dopo il Motor Show tutti i piloti della Supermotard si potranno rivedere in pista in Sicilia il 28 e 29 agosto sul circuito internazionale di Trascina a Castelvetrano per la prova del campionato del mondo. Le Supermotard approderanno in Sicilia a Trascina grazie al Dream Team di Palermo per la seconda volta.

Tra gli stand del Palermo Motor Show anche gli appassionati di tuning. A esporre le proprie creazioni il “Number one tuning club” di Palermo. “Personalizziamo le nostre macchine – dice Ignazio Dragotta, presidente del club fondato nel 2008 – senza infrangere le normative previste dal codice della strada. Il nostro è solo un hobby”.

Tra le auto in esposizione la Punto Cabrio “Manuela” tutta rosa con monitor parasole e accessori in tinta; la Peugot 206 con vertical doors e alettone; la Ford Fiesta con le aerografie dell’uomo ragno e le vertical doors; la Golf Terza Serie con l’impianto stereo da 3500 Watt; la Escort Coswort del presidente Ignazio Dragotta che ha vinto diverse prove del mondiale rally con un motore portato a 340 cavalli.

Il casco come uno strumento positivo, utile e allo stesso tempo divertente. L’educazione alla guida sicura comincia sin da piccoli. È, invece, l’obiettivo dell’iniziativa organizzata da Sicurauto.it, presente con il proprio stand espositivo al Palermo Motor Show. I bambini hanno così avuto la possibilità di salire su una moto della Polizia Stradale indossando dei caschi in miniatura colorati e divertenti, che rispondono comunque ai criteri di omologazione. Inoltre ai bimbi è stata scattata una foto ricordo in sella ai mezzi. “Ciò stimola il bimbo ad immaginare il casco non come un oggetto fastidioso – spiega Claudio Cangialosi, direttore di Sicurauto.it e Sicurmoto.it - bensì come uno strumento positivo, associato anche al lavoro della Polizia”. Tra bimbi che hanno partecipato all’iniziativa, saranno sorteggiati dei caschi omologati e colorati, come quelli che hanno indossato per le foto ricordo. I nomi dei vincitori verranno pubblicati sul sito www.sicurmoto.it insieme a tutte la foto del concorso.

Ma il rombo dei motori non si spegnerà certo oggi con la chiusura del Palermo Motor Show. Da domani inizieranno i lavori all’aeroporto di Boccadifalco per preparare la struttura ad ospitare il Giro Aereo di Sicilia 11 e 12 giugno.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©