Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

IMBATTIBILITA' EUROPEA

Stadio San Paolo, un fortino inespugnato dal '94


Stadio San Paolo, un fortino inespugnato dal '94
21/02/2012, 10:02

Il Carnevale può aspettare e non è un modo di dire. La concomitanza con Napoli-Chelsea in programma stasera ha fatto rinviare la sfilata dei carri allegorici di Villa Literno, tra i più importanti della Campania. L’atmosfera al San Paolo si annuncia molto calda, i 50.000 spettatori attesi a Fuorigrotta faranno sentire il loro incitamento agli azzurri. Il Chelsea ha capito cosa lo attende sin dal momento in cui i Blues sono arrivati ieri in albergo sul Lungomare. Ad accogliere gli inglesi un nutrito gruppo di tifosi del Napoli che hanno riservato un ironico coro al centravanti ivoriano Drogba, quando quest’ultimo si è affacciato dalla sua stanza per ammirare il panorama. «Drobga, Drogba, ma che sei venuto a fa’?», hanno intonato i sostenitori azzurri. Un antipasto di quella che sarà l’atmosfera stasera. Non a caso, dopo la vittoria del Napoli sul Manchester City i tabloid britannici definirono il San Paolo «una bolgia infernale».

Fattore San Paolo - In effetti, vincere da queste parti non è facile per nessuno. In Europa, il fortino di Fuorigrotta è inespugnato addirittura dal 2 dicembre 1994. L’ultima squadra ad averlo violato è l’Eintracht di Francoforte. Nell’era De Laurentiis gli azzurri al San Paolo sono imbattuti: 7 vittorie e 4 pareggi. Dai greci del Panionios nel 2008 in Intertoto fino agli inglesi del Manchester City lo scorso 22 novembre, il Napoli in casa non fa sconti perché Cavani e compagni quando sentono profumo d’Europa si esaltano. Il Matador è il capocannoniere europeo della storia (11 gol), ha fatto meglio addirittura di Antonio Careca, l’eroe della Coppa Uefa 1988 ’89. Sono passati più di vent’anni, sembra non essere cambiato nulla.
FONTE: GAZZETTA DELLO SPORT

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©