Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LO SCRIVE "IL MATTINO"

"Stadio San Paolo, un po' Scala, un po' San Carlo"


'Stadio San Paolo, un po' Scala, un po' San Carlo'
26/01/2012, 11:01

Un po’ Scala, un po’ San Carlo. È sempre così con le milanesi. Lo stadio diventa platea privilegiata, i sediolini sgangherati sembrano poltroncine di velluto rosso, il campo un palcoscenico da opera verdiana dove i tenorissimi si sfidano sfoggiando i loro migliori do, dipetto e di piede. Altro che stecche da teatrini senesi. Anche il pubblico arriva sugli spalti tirato a lucido e caricato come ad una prima. La tribuna stampa non fa eccezione. Prima dell’inizio gli ospiti milanesi socializzano con meneghino distacco e i colleghi napoletani rispondono con partenopea indifferenza, come in un foyer da apertura di stagione. E le signore, con freddo e tramontana, riescono a sfoggiare mise da palco reale. Su tutte il colbacco di pelliccia di Lady De Laurentiis che la fa assomigliare a un’affascinante Anna Karenina. I loggionisti delle curve fanno sentire il calore: dissentono con sonore fischiate alle indecisioni evidenti del direttore d’orchestra in giallo e si esaltano con olas e olè ai gorgheggi imprendibili del solista argentino falciato da ”ranocchie” impertinenti.
FONTE: IL MATTINO

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©