Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

IL CAPITANO

"Stagione dura, ma noi vogliamo arrivare in alto"


'Stagione dura, ma noi vogliamo arrivare in alto'
02/09/2011, 13:09

Il capitano azzurro Paolo Cannavaro, intervenuto a marte sport live, ha detto la sua sul prossimo campionato e sulla Champions.
"Stiamo lavorando molto, anche se in questi giorni senza i nazionali mancano tanti giocatori. Prepariamo soprattutto sulla fase difensiva visto che noi difensori siamo gli unici ad essere a Castelvolturno, siamo pronti a giocare sia a 3 che a 4 dietro. Il mercato è stato ottimo, la società ha dimostrato che vuole portare avanti il suo progetto di crescita. Non ci sono problemi di gruppo, lavoriamo per far sentire a suo agio chiunque arrivi. Il Napoli quando compra i giocatori si informa anche sul carattere dei ragazzi. Fernandez ha 19 anni ma sta dimostrando di essere molto maturo, è un ragazzo eccezionale. La stagione sarà molto dura, non vediamo l'ora di affrontare una gara vera. Sappiamo che sino a Natale saremo sempre impegnati, ma abbiamo lottato tanto per ottenere certi traguardi e daremo il massimo. Il girone di Champions è difficilissimo ma sono certo che sarà anche molto equilibrato, non c'è una squadra che dominerà. Io ho già marcato una volta Dzeko ed è un giocatore impressionante per forza fisica e tecnica, lui e Robben saranno due clienti difficilissimi. La partita col Barcellona ci ha lasciato in parte basiti, ma ci ha fatto capire che bisogna sempre aver voglia di vincere. L'obiettivo è almeno ripetere quanto fatto vedere nella scorsa stagione anche se sarà durissima, sono tante le squadre che si sono rinforzate. Sono arrivati tanti attaccanti forti, anche se il più forte resta sempre Ibrahimovic. Sono curioso di vedere Forlan e cosa farà la nuova Roma. Anche il nostro attacco è senza dubbio uno dei più forti in Italia, ha tecnica, forza e velocità. Noi dobbiamo sempre puntare in alto e prendereci le nostre responsabilità. Mi piacerebbe segnare qualche gol in più nel prossimo campionato, poi mi manca ancora la soddisfazione di una rete in Europa. Nazionale? La chiamata non arriva ma la speranza c'è sempre ed io non mollo. Ai tifosi posso solo dire, spero che la squadra possa regalare a tutti tante soddisfazioni per tanti anni."

Commenta Stampa
di Marco Marino
Riproduzione riservata ©