Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

ASPETTANDO LA PARTITA

Statistiche e curiosità di Fiorentina-Napoli


Statistiche e curiosità di Fiorentina-Napoli
27/08/2010, 19:08

Dici Napoli e Fiorentina, e non puoi non ricordare l’ 1-1 che nella stagione 86/87 valse il primo, storico, scudetto azzurro. Fu quella una partita che ebbe tante storie in se, e tante prime volte. Anche la prima volta di un certo Roberto Baggio, che con la maglia viola incantò l’Italia segnando un gol fantastico al San Paolo, il primo della sua strepitosa carriera. Ma quella partita si giocò a Napoli, dove gli azzurri hanno una buona tradizione. A Firenze, invece, dove si giocherà la prima di campionato, il discorso è diverso.

RICORDI AGRODOLCI – Il ricordo è diverso perché più amaro di uno scudetto. Potremmo dire l’esatto opposto. Se al San Paolo arrivò la gloria nel 1987, a Firenze ci fu la disfatta nel 2001. Fiorentina-Napoli, valevole per la 34° giornata del campionato 2000/2001 era l’ultimo gancio a cui il napoli poteva aggrapparsi per restare in serie A dopo un’annata storta e una società indebitata. Per la cronaca, quel 17 giugno 2001 il Napoli vinse 1-2 con reti di Amoruso ed Edmundo, ma non bastò per salvarsi. E’ andata meglio l’ultima volta, invece. Lo scorso anno gli azzurri sono riusciti a sbancare il Franchi per 0-1. La rete di Maggio al 43’ del secondo tempo.

GLI EX – Proprio Christian Maggio, l’ex di turno. L’esterno destro pare avere il dente avvelenato quando vede viola. Ha bucato la porta del Franchi non solo con il Napoli. In rete, Maggio, ci è andato anche con la maglia della Sampdoria in Fiorentina-Samp 2-2 del 27 aprile 2008. Sulla panchina blucerchiata c’era Walter Mazzarri. Il gol dell’esterno fu pressoché identico a quello siglato un anno e mezzo dopo con la maglia del Napoli. Altri ex della partita saranno Michele Pazienza ed Emanuele Blasi. L’ex del Napoli è invece l’allenatore in seconda viola, Dario Marcolin, in azzurro da giocatore nella stagione 2003/2004.

GLI ALLENATORI - Ex è anche Walter Mazzarri, livornese puro, è cresciuto calcisticamente nelle giovanili della Fiorentina, è stato nel giro della prima squadra dal 1980 al 1983, venendo spesso ceduto in prestito. Mazzarri è riuscito solo col Napoli a sbancare Firenze. Precedentemente al Franchi le sue squadre avevano pareggiato in due occasioni e perso quattro volte (1-1 col Livorno nel 2003/2004; 2-1 Reggina 2004/2005; 5-2 Reggina 2005/2006; 3-0 Reggina 2006/2007; 2-2 Sampdoria 2007/2008; 1-0 Sampdoria 2008/2009). Contro Mihajlovic, i numeri dicono 1 sconfitta (Bologna-Sampdoria 3-0, 2009), 1 pareggio (Catania-Napoli 0-0, 2009) e 1 vittoria (Napoli-Catania 1-0, 2010). Quanto al suo rivale di turno, Sinisa Mihajlovic è un allenatore abituato ai pareggi. Già a Bologna gli fu attribuito l’appellativo di “mister X”. Il suo Catania, lo scorso anno, è stata la squadra che ha totalizzato il maggior numero di risultati di parità: ben 15. In carriera, Sinisa Mihajlovic ha totalizzato 44 panchine di A, vincendo 13 volte, perdendo 14 e pareggiandone 17! E il risultato “X” arriva soprattutto in casa.

TIFOSI - Non c’è un buon feeling tra fiorentini e napoletani. Sei tifosi e un carabiniere feriti in modo non grave e due ultrà arrestati. Questo il bilancio di Fiorentina-Napoli giocata il 30 ottobre 2007 e vinta per 1-0 dai toscani. Esempio di come non scorra buon sangue tra le due tifoserie. I momenti di tensione si ebbero principalmente all'ingresso.

L’ARBITRO – Non c’è da sorridere in casa Napoli quando viene designato come direttore di gara Andrea Gervasoni. Almeno quando il Napoli gioca in trasferta. Gervasoni è infatti un arbitro che piega spesso l’ago della bilancia in favore delle squadre casalinghe. Il fischietto di Mantova dirige in A dalla stagione 2006-2007 ha all'attivo 44 match: 26 vittorie per la squadre di casa, 11 pareggi e 7 vittorie per le squadre in trasferta. Numeri che di certo mettono i brividi alle squadre ospiti. Calcolando le partite esterne del Napoli, i precedenti con Gervasoni parlano di 1 vittoria azzurra (0-5 a Udine) e 2 sconfitte (5-1 a Bergamo e 2-0 col Genoa), tutte gare relativa alla stagione 2007-2008.

ESORDIO AMARO – Attenzione all’esordio. Il Napoli non vince la prima di campionato dalla stagione 2006/2007. Vale a dire che gli azzurri non hanno mai centrato la vittoria alla prima dal ritorno in serie A. Nel 2007 si perse in casa 0-2 col Cagliari. L’anno successivo Hamsik pareggio il gol di Aquilani a Roma. La scorsa stagione, gli azzurri di Donadoni persero 2-1 a Palermo. Solo un punto, dunque, in tre “prime”. Ma in due occasioni c’è lo zampino di Marek Hamsik!

 

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©