Sport / Vari

Commenta Stampa

Stintino dà il benvenuto ai migliori Elite di Italia, Russia e Azerbaijan


Stintino dà il benvenuto ai migliori Elite di Italia, Russia e Azerbaijan
02/06/2011, 09:06

Giunto alla sua quarta edizione, il tradizionale appuntamento con la Grande Boxe Dilettantistica a firma dell’ASD Boxing Club Portotorres “Mario Solinas” è stato presentato oggi presso la Sala Consiliare del Comune di Stintino in presenza anche di campioni professionisti come Giacobbe Fragomeni e Salvatore Erittu. Protagoniste, nel percorso di avvicinamento agli ambiti Campionati Europei Elite, saranno l’Italia, l’Azerbaijan e la rappresentativa di San Pietroburgo. Un test-match importante che sarà sotto i riflettori dell’ente mondiale AIBA, impegnato nel Meeting della Commissione Tecnica Mondiale, presieduta dal Presidente della FPI Franco Falcinelli, e della Commissione delle World Series of Boxing, presieduta dal Presidente dell’EUBC Umberto Furgoni, con la supervisione del Direttore Esecutivo dell’AIBA Mr. Ho Kim.


Dopo i successi delle precedenti edizioni, l’Italia Boxing Tour continua la tradizione nel segno del pugilato internazionale di alto livello. A mettersi in bella mostra sul quadrato allestito presso l’Area Porto Turistico di Stintino, dal 2 al 4 giugno, ogni giorno con inizio alle ore 20.30, saranno i migliori atleti Elite di Italia, Azerbaijan e San Pietroburgo che, sulla distanza delle tre riprese da tre minuti ciascuna, avranno l’opportunità di prepararsi al meglio in vista dei XXXIX Campionati Europei Elite che dal 14 al 24 giugno si svolgeranno ad Ankara in Turchia e che rappresentano una tappa fondamentale prima delle qualificazioni olimpiche previste in occasione dei Campionati Mondiali Elite in programma a fine settembre a Baku in Azerbaijan.

Il triangolare, organizzato dall’ASD Boxing Club Portotorres “Mario Solinas”, grazie all’impegno del tecnico Alberto Mura, punto di riferimento importante per la boxe sarda e non solo, in collaborazione con la Federazione Pugilistica Italiana e con il patrocinio ed il contributo del Comune di Stintino e della Regione Autonoma Sardegna, promette dunque incontri avvincenti considerando le presenze azzurre. Prima fra tutti quella dell’olimpionico e campione mondiale Roberto Cammarelle, concentrato a dare il massimo avendo come unico obiettivo a breve termine quello della conquista dell’unica medaglia d’oro che manca al suo palmares, quella europea. Una prova non da meno per il bronzo olimpico dei 51 Kg. Vincenzo Picardi, per il campione mondiale in carica dei 60 Kg. Domenico Valentino, per i campioni italiani Alex Ferramosca (49 Kg.), Luca Capuano (Kg. 75) e Francesco Rossano (Kg. +91) e per gli azzurri Vittorio Jahin Parrinello (Kg. 56), Donato Cosenza (Kg. 60), Vincenzo Mangiacapre (Kg. 64), Danilo Creati (Kg. 69) e Simone Fiori (Kg. 81). A guidare la Squadra Azzurra Elite all’angolo blu saranno i tecnici federali Raffaele Bergamasco e Giulio Coletta mentre il ruolo di Team Leader sarà svolto dal Presidente del Comitato Regionale Sardegna – FPI Vittorio Lai, impegnato in qualità di componente anche nell'AIBA e nell'EUBC.



La prima competizione, prevista il 2 giugno, vedrà l’Italia in sfida con la Squadra di San Pietroburgo, formata da dieci pugili, Tazanh Hanli (49 Kg.), Dzhamal Badrutdinov (52 Kg.), Nazir Balaev (56 Kg.), Dimitri Zinovyev (60 Kg.), Artem Sofin (64 Kg.), Maxim Zinovyev (69 Kg.), Marat Musin (75 Kg.), Yaroslav Minin (81 Kg.), Viktor Gorohov (91 Kg.) e Anton Funtikov (+91 Kg.), accompagnati dal Team Leader Oleg Kuzmin e guidati dai tecnici Alexander Postnikov e Vladimir Trufanov.

Il 3 giugno la Russia sarà ancora protagonista ma questa volta salirà sul ring per confrontarsi con l’Azerbaijan, una Squadra molto forte, diretta dai tecnici Nariman Abdullayev, Team Leader, e Ruslan Khairov, che schiererà nei 52 Kg. Magomed Abdulhamidov e Tural Ahmadov, nei 56 Kg. Shaban Shahpalangov nei 60 Kg. Imil Iksanov, nei 64 Kg. Ismat Eynullayev, nei 69 Kg. Emil Maharramov ed Emil Ahmadov, negli 81 Kg. Vatan Huseynli e nei +91 Kg. Asim Iskandarov.

Le due giornate di gara si concluderanno con uno spettacolo musicale e con la sagra dei prodotti tipici sardi.

La kermesse dilettantistica si chiuderà il 4 giugno con il confronto tra Italia e Azerbaijan, ripreso da Rai Sport, a cui seguirà una sfilata di moda e la Festa del Pugilato.

Il 5 giugno invece, sempre a Stintino, la boxe professionistica. Ritorna sul ring a distanza di un anno dalla difesa del titolo italiano dei massimi leggeri il portotorrese Tore Erittu. L'atleta della Boxing Professional Team affronterà l'ungherese Mihaly Krakti, che ha già battuto tre anni fa a Sassari. Nella stessa serata combatteranno anche Lorenzo Cosseddu e Donatella Panu, che diventerà professionista e farà parte della scuderia del Presidente Marco Mura.



L'Italia Boxing Tour 2011 è stato presentato questa mattina presso la Sala Consiliare del Comune di Stintino. Sono intervenuti il Sindaco del Comune di Stintino Antonio Diana, l'Assessore allo Sport di Stintino Angelo Moschella, il Presidente del CONI Provinciale Sassari Gian Nicola Montalbano, il Presidente del Comitato Regionale Sardegna – FPI Vittorio Lai, l'Assessore al Turismo del Comune di Stintino Angelo Schiaffino e l'organizzatore dell'evento Alberto Mura, tutti soddisfatti dei risultati che la Sardegna ha raggiunto in questi anni, promuovendo il Pugilato Italiano a livello nazionale ed internazionale. La parola è poi passata al tecnico federale Raffaele Bergamasco che, affiancato dal tecnico federale Giulio Coletta, ha introdotto e presentato il Team Leader della Squadra Azerbaijana, Abdullayev Nariman, e della Squadra di San Pietroburgo, Oleg Kuzmin. In prima fila la Nazionale Azzurra Elite al completo, pronta alla sfida con due tra le migliori squadre d’Europa, come ha sottolineato il Capitano Roberto Cammarelle. A dare il loro personale in bocca al lupo agli azzurri è stato l’ex campione mondiale dei pesi massimi leggeri Giacobbe Fragomeni, presente in sala insieme al campione italiano Salvatore Erittu, al professionista Ivan Derudas ed l’atleta dilettante Donatella Panu.



Il Meeting dell’AIBA…In concomitanza con la tradizionale kermesse la Regione Sardegna, oramai meta privilegiata dell’ente mondiale di Pugilato AIBA, ha offerto ospitalità anche ai componenti della Commissione Tecnica Mondiale, presieduta dal Presidente della FPI Franco Falcinelli, e della Commissione delle World Series of Boxing, presieduta dal Presidente dell’EUBC Umberto Furgoni, con la supervisione del Direttore Esecutivo dell’AIBA Mr. Ho Kim. Quattro giorni di intenso lavoro che hanno preso il via il 31 maggio, importanti per il futuro del pugilato mondiale e soprattutto delle WSB che, dopo il successo della prima stagione, con la qualifica per la Dolce & Gabbana Milano Thunder di due pugili alle Olimpiadi di Londra 2012, tra cui l’abile Clemente Russo, primo italiano a conquistare il pass olimpico a titolo individuale, introdurrà alcune novità che miglioreranno la macchina organizzativa. A chiusura dei lavori, il 3 giugno, la Commissione Mondiale, composta dal Presidente Franco Falcinelli, Mr. Ho Kim, Mr. Humbert Furgoni, Mr. Tom Virgets, Mr. Osvaldo Bisbal, Mr. Bekzhan Bektenov, Mr. Alimzhan Akayev, Mr. Kishen Narsi, Mr. Helmut Ranze, Mr. Luiz Boselli, Mr. Benoit Giran, Mr. Ken Van Deyck e Mr. Ivan Khodabakhsh, sarà presente a bordo ring per Italia vs Azerbaijan.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©