Sport / Motogp

Commenta Stampa

Decisivo il ritiro di Lorenzo nel warm up

Stoner, Campione del Mondo

De Angelis vince in Moto 2

Stoner, Campione del Mondo
16/10/2011, 10:10

PHILLIP ISLAND – Con la caduta nel warm up mattutino del Campione del Mondo in carica Jorge Lorenzo, che ha concluso il suo week end australiano prima dell’inizio gara, Casey Stoner si è visto incoronare campione del mondo prima di scendere in pista per la gara. Al pilota spagnolo della Yamaha è stato fatale l’ultimo giro dell’ultimo turno di sessione delle prove libere, quando alla curva 12 è stato disarcionato con violenza dalla M1, e cadendo a terra ha riportato una lesione al quarto dito della mano sinistra, ferita che non gli ha consentito di essere tra i partenti della corsa, a causa della non idoneità dichiarata dai medici del circuito. Per Stoner, dopo aver già ottenuto il 2° titolo mondiale della carriera, non restava modo migliore di festeggiare questo giorno perfetto, con una vittoria sulla pista di casa. Così, appena acceso il semaforo verde, l’australiano è scattato via alla prima curva come un fulmine, racimolando subito un vantaggio abissale e decisivo per la vittoria gara, sugli immediati avversari, Simoncelli e Dovizioso. Proprio dal duello, tra i piloti italiani, per il secondo posto, sono state regalate le uniche emozioni della gara, e alla fine, dopo un bel testa a testa, senza esclusione di colpi, il Sic ha avuto la meglio su Dovizioso, quest’ultimo comunque contento per il piazzamento davanti al compagno/rivale Honda Pedrosa 4°. Per Valentino Rossi (Ducati) un’altra gara negativa terminata prima di vedere la linea del traguardo: il Ducatista è infatti scivolato subito dopo il sorpasso su Alvaro Bautista per la lotta per il quinto posto del Gp d'Australia a 15 giri dalla fine della gara. Il nove volte campione del mondo ha perso aderenza sulla ruota anteriore per essere entrato presumibilmente troppo forte in curva. Finito nell'erba, Rossi si e' rialzato senza conseguenze fisiche e ha provato a rientrare in pista ma i marshall stavano già portando via la sua Ducati dal luogo della caduta e quindi per lui gara finita.
 
Ordine d’arrivo:
 
01-Casey Stoner – Repsol Honda Team – Honda RC212V – 27 giri in 42’02.425
02- Marco Simoncelli – San Carlo Honda Gresini – Honda RC212V – + 2.210
03- Andrea Dovizioso – Repsol Honda Team – Honda RC212V – + 2.454
04- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC212V – + 13.160
05- Colin Edwards – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 30.886
06- Randy De Puniet – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP11 – + 48.80
07- Nicky Hayden – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP11.1 + 1’16.314
08- Toni Elias – LCR Honda MotoGP – Honda RC212V – a 1 giro
09- Loris Capirossi – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP11 – a 1 giro
10- Karel Abraham – Cardion AB Motoracing – Ducati Desmosedici GP11 – a 2 giri
 
  Classifica generale:

1.Stoner (325) 2.Lorenzo (260) 3.Dovizioso (212) 4.Pedrosa (208) 5.Spies (156) 6.Rossi (139)7.Simoncelli (139) 8.Hayden (132) 9.Edwards (109) 10.Aoyama (94) 11.Barbera (77)12.Bautista (67) 13.Crtuchlow (57) 14.Abraham (56) 15.Elias (55) 16.De Puniet (49)17.Capirossi (36) 
 
 
  MOTO 2: Alex De Angelis ha vinto il Gp d'Australia nella classe Moto2. Il sammarinese della Motobi ha preceduto il tedesco Stefan Bradl (Kalex) e lo spagnolo Marc Marquez (Suter).
 
  125: Vittoria a Sandro Cortese: il pilota tedesco dell'Aprilia ha chiuso davanti allo spagnolo Luis Salom (Aprilia) e al francese Johann Zarco (Derbi). Grazie al suo secondo successo stagionale Cortese sale al terzo posto. In testa Nicolas Terol, che oggi ha chiuso al sesto posto.

Commenta Stampa
di Zaccaria Pappalardo
Riproduzione riservata ©