Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Sul circuito del Sele di Battipaglia il 6° superchallenge apre la stagione 2012 dell'automobilismo


Sul circuito del Sele di Battipaglia il 6° superchallenge apre la stagione 2012 dell'automobilismo
03/02/2012, 11:02

Sul circuito dell'impianto salernitano prevista una doppia gara: velocità e formula challenge di nuovo assieme Si scaldano i motori delle vetture da competizione in vista del debutto 2012 che avverrà domenica 19 febbraio sul Circuito del Sele di Battipaglia (SA) con il 6° Superchallenge. Come già sperimentato con successo nella parte finale del 2011 una doppia sfida attende piloti e mezzi, con la gara di velocità sperimentale che si alternerà a quella di formula challenge. La velocità sperimentale torna protagonista in vista dell'ormai prossimo appuntamento del Campionato Italiano Velocità Sperimentale del prossimo 11 marzo, lecito aspettarsi in pista la gran parte dei protagonisti del campionato voluto dalla CSAI, giunto alla sua seconda edizione, e che vede l'impianto della Famiglia Rinaldi protagonista assoluto. La gara si disputerà sul tracciato auto lungo 1700 metri del Circuito del Sele con partenze in griglia per la gran parte delle vetture in gara. L'iscrizione al 6° Superchallenge di velocità sperimentale ha un costo di €. 180,00. A completare l'offerta di domenica 19 febbraio sarà la gara ad inseguimento di Formula Challenge che ha già visto lo scorso anno il Circuito del Sele teatro della penultima prova del Campionato Italiano Formula Challenge 2011. La gara di questa specialità si disputerà sul circuito karting dell'impianto, lungo 1250 metri con la disputa di più batterie e finali. L'iscrizione al 6° Superchallenge di formula challenge ha un costo di €. 120,00. Un doppio appuntamento, quindi, assolutamente da non perdere e che a partire dalla mattina per tutta l'intera giornata di domenica 19 febbraio farà risuonare la Valle del Sele del rombo dei motori! In occasione della gara la ASD Irpinia Motorsport presenterà a piloti, team, stampa e pubblico i propri programmi sportivi.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©