Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Sull'autodromo "Gianni De Luca il secondo round del "Trofeo Motorsannio-Metzeler".


Sull'autodromo 'Gianni De Luca   il secondo round del 'Trofeo Motorsannio-Metzeler'.
14/05/2012, 17:05

Spettacolo e divertimento hanno caratterizzato la seconda prova del “Trofeo Motorsannio-Metzeler”. L’autodromo Gianni De Luca di Airola, in provincia di Benevento, ha ospitato i piloti delle Supermoto e delle Pit Bike. Nella categoria S1 la “Volpe del Sannio” Enzo Gnerre e la “Freccia della penisola sorrentina” Pietro Cafiero conquistano una manche ciascuno. Quest’ultimo, però, è il vincitore assoluto. Il “Marziano” Gennaro Lettini deve accontentarsi per due volte dell’ultimo gradino del podio. Grazie a due secondi posti, la coppa del più bravo della S4 è andata a Giuseppe Lemma. Seconda piazza per Sabino Leonardo, terza per Rino De Vito. Nella S6 Under si registra la doppietta di Giuseppe Fiorillo. Sul podio anche Davide Miele e Michele Merola, rispettivamente secondo e terzo. Da sottolineare la presenza in griglia di una rappresentante del gentil sesso, la brava Rossella Fiume. Si scrive S6 Open, ma si legge Gianfranco Rivieccio. L’ex campione del mondo anche alla guida di una Pit Bike sfodera una classe ed una grinta da autentico fuori classe. Al secondo posto troviamo Giuseppe Esposito, al terzo Maurizio Bottalico. Grazie alla vittoria di gara due, ed al secondo posto di gara uno, Pasquale Esposito si aggiudica la S6 Over. A fargli compagnia sul podio sono Luca Aculeo e Carmine Matarazzo. Nella S9 si registra la doppietta di Raoul Raucci. Antonio Romano è il volto felice della classe Sport, autore sull’asfalto sannita di un bel bis. Buone le prove di Antonio Campanella e Giuseppe Carluccio. Ciro Pizzo e Giuseppe De Gruttola dispensano emozioni ad ogni staccata della S9 Velocità. I due hanno battagliato per tutte le tornate, ma al traguardo arriva prima Pizzo. Nella Open la vittoria va a Maurizio Caso, bravo a mettere alle spalle Antonio Guida e Salvatore Palombo.
Il 20 maggio sul Circuito Santa Cecilia di Foggia sarà l’arena della terza tappa in calendario. Saranno delle manche da non perdere, perché le lotte per i piani alti delle classifiche inizieranno a farsi incandescenti.
ALFREDO DI COSTANZO

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©