Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Super Master Racing: vincono Iaquinta e Vinaccia


Super Master Racing: vincono Iaquinta e Vinaccia
13/12/2009, 21:12

Un Super Master Racing 2009 che incorona e mette in risalto i giovani, quello appena conclusosi sul Circuito Internazionale Napoli di Sarno. La gara organizzata dall'Autosport Sorrento, ha infatti esaltato la prestazione di Simone Iaquinta e, alle spalle dell'inarrestabile Luigi Vinaccia, di Vincenzo Manganiello. Entrambi diciassettenni, entrambi figli d'arte, i due hanno dimostrato di avere le capacità per confrontarsi con piloti decisamente più esperti di loro. Futuro importante per il calabrese appena uscito dal Supercorso CSAI, più incerto ma di sicuro promettente per il campano.
Nella classifica riservata alle vetture Sport e Formula è quindi Iaquinta Jr. a volare al volante della sua Lola Dome di Forrmula 3 della Dalmazia tra una curva e l'altra dei 1460 metri del tracciato salernitano, fermando i cronometri sul 4.54.663 che gli vale la prima piazza. Alle sue spalle è Oronzo Pezzolla (Osella PA21S-Honda) che con una seconda manche tutta all'attacco è riuscito a sopravanzare un'altro giovane pilota già affermato: Lorenzo Mossucca. Il lucano ha guidato come fosse un vestito fatto su misura la piccola Radical SR4 – Suzuki da 1600 cmc, portandola sul terzo gradino del podio dell'assoluta e mettendosi alle spalle vetture decisamente più potenti e guidate da piloti come Vinaccia, Sambuco, Carbone, Bindi, Maione, Iaquinta Sr. e Loffredo che completano nell'ordine i primi dieci.
Tra le Turismo supremazia assoluta di Luigi Vinaccia. Lui e la sua Fiat X1/9-Alfa SuperT continuano a dettare legge da anni. A provare a finirgli vicino, superarlo è impresa ardua, è stato Enrico Bettera, che con la sua Seat Leon Supercopa è riuscito a finirgli a meno di quattro secondi. Terzo è Vincenzo Manganiello, alla guida della Fiat X1/9 – Yamaha di P2, che precede di 106 millesimi uno scatenato Salvatore Pagano, che con una Renault Clio Williams si aggiudica la GTI3 ed è quarto assoluto. I due Abate, con Francesco davanti a Maurizio sono sesto e settimo, davanti a Vellucci, Mascolo e Eldino che completano i primi dieci. Tra i giovanissimi da segnalare anche il risultato di Michele Esposito, quindicenne figlio e nipote d'arte, che sulla Radical Prosport finisce a podio nella E2B-1300.
Rilevante il dato delle 16 Radical scese in pista nel Super Master Racing, che resteranno lunedì e martedì sulla pista di Sarno a disposizione dei piloti interessati all'Italian Radical Trophy per dei test, cui parteciperanno numerosi piloti provenienti da tutta Italia.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©