Sport / Atletica

Commenta Stampa

Record non omologato, con suo grande sconforto

Supera il record italiano di salto con l'asta, ma non è figlia di italiani


Supera il record italiano di salto con l'asta, ma non è figlia di italiani
02/05/2019, 15:45

TORINO - Un esempio delle leggi idiote e razziste che abbiamo in Italia. Great Nnachi ha 14 anni, ed è nata in Italia. Tra le sue coetanee, è tra le più forti in Italia nel salto con l'asta; e l'ha confermato saltando 3,70, nuovo record italiano. O meglio, sarebbe il nuovo record italiano, se fosse omologato. Però non lo sarà. Perchè Nnachi, pur essendo nata in Italia, ha genitori nigeriani. E quindi fino ai 18 anni è in un mondo che non esiste, dove non è nigferiana, dato che non ha mai visto la Nigeria, e non è italiana, dato che non può chiedere la cittadinanza. 

Una situazione assurda, perchè questo si estende a tutti i ragazzi come loro. Persone che non hanno nazionalità fino ai 18 anni, in pratica. E che quindi non possono partecipare a gare ufficiali con la nostra bandiera. Naturalmente non è un caso singolo. Alcuni anni fa lo stesso successe all'allora 15enne Roberta Gherca, che saltò 3,91. Ma lei era nata da genitori rumeni e quindi, essendo un record italiano, non è omologabile dato che neanche lei aveva nazionalità italiana (l'ha acquisita una volta maggiorenne). E lo stesso accade per Mega Nnachi, fratello di Great, che gioca nelle giovanili della Juventus. Tutti atleti che potrebbero dare lustro all'Italia, ma che invece, per via di politici razzisti, possono solo prepararsi per quando diventeranno maggiorenni. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©