Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Suzuki al secondo round del CI Cross Country


Suzuki al secondo round del CI Cross Country
04/04/2013, 12:06

Torino, 4 aprile 2013 – Nel secondo round del Campionato Italiano Cross Country Rally Suzuki parte dalla pole position. Forte dell’affermazione nella prova d’apertura della massima serie Tricolore, conseguita a metà marzo all’Italian Baja, alla prossima Baja Terra del Sole Lorenzo Codecà gode dei favori dei pronostici per bissare il successo e l’opportunità di incrementare la leadership della classifica assoluta.

 

Tornando in coppia con il navigatore emiliano Bruno Fedullo, a bordo del Grand Vitara 3.6 V6 il campione milanese è chiamato ad una prova impegnativa nella gara siciliana che già lo vide trionfare nell’ultima edizione. Sono diversi infatti i piloti che gli contenderanno il primato: il romano Claudio Petrucci, ottimo protagonista della Baja pordenonese sino a quando è stato in gara con il Great Wall, e Giovanni Manfrinato che rientra con il Renault Megane proto, mezzo fuoristrada al volante del quale il padovano potrebbe attaccare e puntare decisamente alla prima piazza assoluta, rimettendosi alla caccia del secondo scudetto.

 

Dopo l’Italian Baja, il duello per l’affermazione nel T2 e nel Suzuki Challenge pare ristretto al confronto tra le prestazioni offerte dall’emiliano Andrea Lolli e quelle del toscano Alberto Spinetti, anche se tra i due è il solo Lolli ad aver conseguito punteggio pesante nella tappa in Friuli. A mettersi in luce nella prima gara tra i trofeisti a bordo dei Grand Vitara 1.9 DDiS è stato l’esordiente Andrea Dalmazzini, secondo del trofeo, ed i siciliani esperti Mirko e Mike Emanuele, buon secondi sino alla rottura della turbina nella prova conclusiva, che gli ha permesso solamente di tagliare il traguardo in quinta piazza. I fratelli siciliani sono stati preceduti da Francesco Facile, terzo del trofeo, Denis Bevilacqua quarto, ma hanno preceduto Alberto Spinetti che ha contrastato l’affermazione di Lolli sino all’uscita di strada, ed Armando Accadia ancora una volta avversato dalla sfortuna.

 

In bonus con la dea Bendata anche Massimo Mancusi che sui greti del fiume Tagliamento ha lottato con diversi problemi a minarne le prestazioni, sui più scorrevoli sterrati siciliani il pilota romano potrebbe trovare le condizioni migliori per mettersi in evidenza.

 

La Baja Terradel Sole è in programma a Corleone, in provincia di Palermo, venerdì 5 dove si terranno le verifiche sportive e tecniche e la partenza da Piazza Falcone e Borsellino alle ore 20,30; sabato 6 si svolgerà l’unica tappa competitiva con arrivo alle ore 18.

 

Classifica Suzuki Challenge, Classifica Piloti1. Lolli punti 30; 2. Dalmazzini 21,60; 3. Facile F. 18; 4. Emanuele 14,40; 5. Spinetti 12; 6. Bevilacqua 9,60; 7. Accadia 7,20 Classifica Navigatori: 1. Forti punti 30; 2. Amadori 21,60; 3. Emanuele 14,40; 4. Giusti 12,00; 5. Darchi 7,20

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©