Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Suzuki cala gli assi al Puglia e Lucania


Suzuki cala gli assi al Puglia e Lucania
01/10/2013, 11:31

30 settembre 2013 – E’ un “dream team” quello schierato da Suzuki Italia alla prossima Baja Puglia e Lucania. Una squadra da sogno formata da due campioni assoluti a rafforzare l’attacco di Suzuki alla massima espressione del fuoristrada italiano. Al quinto round del Campionato Italiano Cross Country Rally saranno infatti Lorenzo Codecà e la new entry nella specialità Renato Travaglia a pilotare i Grand Vitara, per rafforzare la leadership nelle competizioni che si svolgono su tutti i tipi di terreni e portare una ventata di novità nelle gare.

Travaglia sceglie Suzuki per il debutto nel Cross Country. L’asso di Cavedine lascia momentaneamente il programma rally che lo vede impegnato nella ACI CSAI del Trofeo Rally Terra, per prendere parte alla Baja Puglia e Lucania in programma da venerdì 4 a domenica 6 ottobre a Candela in provincia di Foggia: “Ho sempre guardato con interesse le gare di fuoristrada ed ora ho aderito con entusiasmo alla “chiamata” di Suzuki. E’ una specialità spettacolare che dovrebbe avere più visibilità. L’ambiente è quello giusto, goliardico ed in amicizia anche se la competitività è comunque elevata. Per la prima volta correrò senza l’ausilio delle note a descrivere con precisione le caratteristiche delle strade e dovrò necessariamente adattarmi velocemente alla nuova condizione.”

Le impressioni del trentino danno la dimensione dell’evoluzione tecnica raggiunta dai fuoristrada di oggi “Il Grand Vitara che ho provato è divertente ed ha alcune analogie con le vetture da rally di pari categoria. Il motore gira molto “alto”, però i 230 cavalli si sentono tutti ed al primo approccio ti chiedi come guidarlo negli stretti passaggi fuoristradistici, ma viene in aiuto l’assetto. Il peso e le dimensioni sono ben compensati da una configurazione telaistica e sospensiva che permette una guida al limite comunque fluida e sicura.

La Baja Pugliae Lucania è il quinto round della serie Tricolore, campionato dove Suzuki è protagonista rappresentando l’eccellenza assoluta ed anche in questa stagione si conferma ai vertici delle classifica con l’equipaggio composto da Lorenzo Codecà e Bruno Fedullo e con la Grand Vitara 3.6 V6 T1, mentre i Grand Vitara DDiS 1.8 dominano la scena tra i fuoristrada di serie. Alla gara che si disputerà dal 4 al 6 ottobre a Candela, Suzuki sarà quindi presente con Codecà e Fedullo ufficialmente schierati ed in lotta per il Titolo Italiano, ma anche con il secondo Grand Vitara nel modello 2.7 T1 condotto da Renato Travaglia ed il navigatore toscano Giacomo Ciucci. La partecipazione al “Puglia” da parte del trentino è possibile anche grazie al significativo supporto della scuderia Island Motorsport ed assume un significato del tutto particolare in quanto, oltre ad essere impegnato in prima persona in gara, seguirà con attenzione quella del figlio Aronne alla sua seconda partecipazione ad una prova del Cross Country.

In Puglia parallelamente alla gara del CI Cross Country Rally andrà in scena la quinta tappa del Suzuki Challenge, il monomarca ideato da Suzuki Italia per i clienti sportivi che gareggiano con fuoristrada di serie su base Grand Vitara DiDDS. Dopo il quarto round e a due dal termine, la classifica del Suzuki Challenge ha vissuto un cambio al vertice, con Dalmazzini passato al comando con cinque punti e sei di vantaggio su Lolli e con 21,6 su Spinetti, terzo a precedere Bordonaro quarto a quota 37. Seguono al quinto posto il friulano Francesco facile, che non ha potuto correre la Baja San Marino, il siciliano Mike Emanuele, Bevilacqua autore di un’ottima prestazione al San Marino acquisendo il punteggio che gli consente di superare Accadia e Mancusi.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©