Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Suzuki prima alla Baja San Marino


Suzuki prima alla Baja San Marino
19/07/2013, 15:22

14 luglio 2013 – Lorenzo Codecà e Bruno Fedullo vincono la quarta tappa del Campionato Italiano Cross Country Rally, alla Baja Rally San Marino. La terza affermazione, seconda consecutiva della stagione per l’equipaggio ufficiale di Suzuki Italia arriva al quarto round della massima serie fuoristradistica nazionale. Vittoria chiara, netta arrivata al termine dell’ennesima prova perfetta, scevra d’errori a testimoniare l’elevato stato di forma di una coppia di piloti sempre più padrona del campionato.Non è ancora arrivato il momento dei festeggiamenti, ma l’ennesima prova di affidabilità e competitività offerta da Codecà, Fedullo e dal Grand Vitara 3.6 V6 nella gara sui duri sterrati del San Marino è un significativo passo in avanti verso il titolo 2013.La gara disputata nel fine settimana passato, ha visto l’equipaggio della Suzuki prendere il comando delle operazioni sin dal primo settore selettivo andando ad aggiudicarsi il primo impegno cronometrato, confermare e incrementare la leadership nel proseguo della competizione, risultando il più veloce negli ottanta chilometri cronometrati dei cinque settori selettivi della gara.a Baja Rally San Marino, corta nel suo sviluppo ma caratterizzata da un impegnativo tracciato di gara, ha definitivamente lanciato al vertice della specialità Andrea Dalmazzini. Al volante del Grand Vitara 19 DDiS, il ventenne emiliano della Scuderia Malatesta è stato valido antagonista del milanese vincitore, piazzandosi alle sue spalle distanziato di 1’31”. A Dalmazzini è restata la soddisfazione dell’affermazione nella classifica del Gruppo T2 e nella quarta prova del Suzuki Challenge al termine di un serrato duello con Alfio Bordonaro. In netta crescita prestazionale, il siciliano del Poillucci Team Italia s’è rivelato velocissimo al volante del Grand Vitara 1.9 DDiS e vera spina nel fianco dell’emiliano, riuscendo a sopravanzarlo in occasione del terzo settore selettivo, transitando così al traguardo della Repubblica di San Marino in terza piazza assoluta e seconda in T2 e Challenge. Ancor più incerto e ravvicinato è stato il confronto tra l’elbano Alberto Spinetti e l’emiliano Andrea Lolli, quest’ultimo rallentato dalla rottura di un tubo del servostrezo dopo una “botta sotto” rimediata nei primi chilometri di gara, e piazzati rispettivamente quarto e quinto assoluti, divisi da soli ventitre secondi sotto la bandiera a scacchi dell’arrivo.Dopo il quarto round e a due dal termine, la classifica del Suzuki Challenge subisce un cambio al vertice, con Dalmazzini che passa al comando cinque punti e sei di vantaggio su Lolli e con 21,6 su Spinetti, terzo a precedere Bordonaro quarto a quota 37. Seguono al quinto posto il friulano Francesco facile, che non ha potuto correre la Baja San Marino, il siciliano Mike Emanuele, Bevilacqua autore di un’ottima prestazione al San Marino acquisendo il punteggio che gli consente di superare Accadia e Mancusi.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©