Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Suzuki Rally Cup: il successo del quinto anno


Suzuki Rally Cup: il successo del quinto anno
30/04/2012, 10:04

Robassomero (TO), 26 aprile 2012 – Il successo di una Casa costruttrice d’automobili deriva anche dal gradimento dei giovani nei confronti dei modelli proposti e dall’immagine sportiva. La competizione è nel DNA della Casa di Hamamatsu. Parte da lontano la storia sportiva di Suzuki ed arriva sino ad oggi, in un 2012 che vede la filiale italiana festeggiare i trenta anni di presenza sul territorio nazionale ed i cinque anni di successi del trofeo Suzuki Rally Cup.

Popolarità suffragata dai numeri, dai risultati conseguiti e dai tanti giovani che si sono avvicinati ai rally aderendo alla proposta formativa di Suzuki, grazie alla bontà del progetto sportivo che si identifica in Swift Sport 1600. La compatta Suzuki è al vertice del segmento come dimostrano gli attualissimi dati del Rally Valle d’Aosta.

L’elenco iscritti indica chiaramente il gradiente positivo nei confronti di Suzuki: delle dieci vetture annunciate nella gara della Classe N2, otto sono Swift Sport 1600; delle quattro nella Classe Racing Start, tre sono Swift Sport 1600 e se a queste aggiungiamo la presenza di una vettura nella Classe R2B, il totale delle Suzuki alla gara aostana sale a dodici unità.

Non tutti i piloti delle vetture iscritte al rally partecipano al trofeo: il fortissimo aostano Roberto Sordi, vincitore della prima edizione del monomarca nel 2008 si schiera alla gara di casa con la versione R2B, mentre il valdostano Michele Battaglia corre con una Swift N2, entrambi non concorrono al trofeo Rally Cup.

Alla prima del Suzuki Rally Cup 2012 Girone A sono annunciati: in classe N2 e col numero 56 Corrado Peloso e Alex Paonna(Nordovest); 57 Jacopo Lucarelli e Alessio Ferrari(Etruria); 58 Damiano Defilippi e Cresta Giulia(Provincia Granda); 59 Andrea Vineis e Damiano Poltronieri(Cars For Fun); 70 Franco e Andrea Calzolari; 71 Giovanbattista Palmiero e Fabio Treccani(Solferino Rally); 72 Roberto Mollo e Franco Piovano(Meteco Corse); in classe RS3: 77 Eugenio Mandelli e Alessio Gremo(Valcuvia); 78 Sergio Denaro e Abate Gaetano(La Martina Rally T); 79 Filippo Visconti e Filippo Gravaghi (Proracing Asd)

Venerdì 27, il Rally Valle d’Aosta vivrà la prima delle due giornate di gara con le verifiche sportive e tecniche dei concorrenti iscritti presso il Centro Congressi ed il Palazzetto dello Sport di Saint Vincent dalle ore 8 alle 11; successivamente a Quart, dalle ore 11 alle 15, gli equipaggi potranno effettuare lo Shakedown; la giornata si concluderà con la cerimonia di partenza alle ore 18, dalla consueta cornice di Piazza Cavalieri di Vittorio Veneto di Saint Vincent. Sabato 28 si svolgerà la gara con l’avvio dei concorrenti alle ore 7 dal Parco Assistenza di Aosta, la cui conclusione è attesa alle ore 19.47 in Piazza Cavalieri di Vittorio Veneto a Saint Vincent, dopo la disputa delle otto prove speciali da 122,380 chilometri cronometrati a formare i 457,190 chilometri dell’intero percorso di gara.

Per il quinto anno la Suzuki Rally Cup si basa sul calendario delle gare valide del Trofeo Rally Asfalto. Mantiene la consolidata formula dei due gironi qualificanti, un girone finale e lancia due nuovi modelli di Swift Sport 1600 con la versione super economica N Start, con la Gruppo N nella precedente versione, mentre dal prossimo rally della Lanterna di fine maggio, correranno anche le vetture modello N Top.

I must della Suzuki Rally Cup da sempre sono le iniziative della Casa per il contenimento dei costi, le facilitazioni rivolte ai giovani che si avvicinano alla specialità, le possibilità di competere ad alto livello con il modello più evoluto di vettura. Il tutto si traduce in un montepremi complessivo pari a 86.000 euro, a fronte di contenuti costi d’iscrizione previsti per un Pilota ex iscritto: € 250,00; Pilota nuovo iscritto: € 600,00; Navigatore ex iscritto: € 150,00; Navigatore nuovo iscritto: € 500,00.

La serie riserva altre due piacevoli novità: l’esordio delle nuove versioni di Suzuki Swift Sport 1600 che coniugano l’evoluzione delle prestazioni ed il contenimento dei costi, amalgamando il tutto con una buona dose di sportività e divertimento.

Si parla al plurale nel monomarca che vede protagonista indiscussa Swift Sport. Infatti, nel 2012 sono al via due grosse novità. Al fianco della già rodata compatta sportiva e allestita in gruppo N2, cavallo di battaglia delle prime quattro edizioni, Suzuki propone due nuovi versioni da competizione di derivazione diretta dalla capostipite: Swift Sport N-Start e Swift Sport N-Top con le quali partecipare alla Suzuki Rally Cup.

I due nuovi allestimenti si presentano equipaggiati pronti gara con tutte le specifiche tecniche e di sicurezza previste dai regolamenti sportivi per il gruppo “Racing Start” o per il gruppo “N”.

Swift Sport N-Start è la nuova vantaggiosissima auto, allestita pronta corse e pensata proprio per i giovani o per quanti vogliano avere un approccio con i rally impegnando il minor capitale possibile, correndo in sicurezza e con buone prestazioni. Aderendo alla regolamentazione CSAI della Racing Start, Suzuki offre ai clienti sportivi un modello veramente di serie da alte prestazioni nella propria categoria, al prezzo di soli € 18.944 + IVA

Swift Sport N-Top è invece il modello evoluto rispetto alla prima versione utilizzata nel monomarca presto diventata vincente nella classe N2. La nuova compatta sportiva di Suzuki presenta delle unicità tecniche che la renderanno ulteriormente aggressiva e performante. A cominciare dal motore 4 cilindri di 1.6 cc. che adotta i condotti d’aspirazione a lunghezza variabile in concomitanza al variatore di fase in continua. Non sono poi da trascurare le nuove soluzioni d’assetto regolabile, del nuovo cambio a sei marce ad innesti frontali e del controllo di trazione disinseribile direttamente dal pilota. A listino per € 31.970 + IVA

Gli allestimenti delle vetture nascono dalla collaborazione di Suzuki con Sparco; Trombini Engineering, Idraulmeccanica di Veneri, Maxiracing, Newcar, Elettronica Berry, Tecno2 e CB Components; le vetture saranno equipaggiate con gomme Toyo Tires Proxes R888 in fornitura monomarca.

Albo d’Oro Suzuki Rally Cup:2008 Roberto Sordi – Silvy Ferracin; 2009 Andrea Crugnola – Giulio Turatti; 2010 Milko Pini – Gian Maria Marcomini; 2011 Claudio Gubertini – Simone Fabbian

Calendario Suzuki Rally Cup. Girone A: 27 - 28 aprile Rally Aosta, 25 – 26 maggio Lanterna; 22 – 23 giugno Rally del Salento; Girone B: 8 – 9 giugno Rally della Marca, 27 – 28 luglio Rally Proserpina; 30 agosto 1 settembre Rally Alpi Orientali; Girone Finale: 21 – 22 settembre Rally Appennino Reggiano, 12-13 ottobre Rally di Sanremo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©