Sport / Calcio

Commenta Stampa

La decisione

Svolta Inter: Thohir è il nuovo presidente

Moratti: "Giusto lasciare la poltrone da numero uno"

Erick Thohir è il nuovo patron dell'Inter
Erick Thohir è il nuovo patron dell'Inter
15/11/2013, 17:02

MILANO - L'Inter volta pagina e apre ufficialmente una nuova era. Erick Thohir ha rilevato le quote di maggioranza della squadra nerazzurra ed è il presidente della nuova Inter. Dopo mesi di trattative, oggi a Milano si è svolta la fatidica Assemblea dei soci e il successivo Consiglio di Amministrazione della società, che hanno decretato e formalizzato la cessione. Nella conferenza stampa subito successiva, hanno preso la parola il vecchio e il nuovo presidente. Massimo Moratti, visibilmente commosso, ricoprirà la carica di presidente onorario. L'ex patron ha detto: "Trovo che sia giusto che chi ha il rischio vero dell'operazione stia alla presidenza. Thohir e i suoi soci hanno insistito tanto sia con me che con mio figlio (che siederà nel Cda con la carica di vicepresidente, ndr) affinchè ricoprissimo questa carica e li ringrazio, ma ci sembrava che questa responsabilità di fare qualcosa con il rischio sulle spalle di qualcun altro non fosse in linea con la nostra storia". La tristezza è parte del petroliere, ma ammette: "La vicinanza della gente rende meno facile questa operazione, ma e' la scelta giusta e lo faccio guardando al futuro, per dare continuita' al lavoro fatto finora e avere lo stesso livello di ambizioni". Per un Moratti commosso, un Thohir euforuco. Il magnate indonesiano, sorridente, ha voluto fin da subito testimoniare la loro unità d'intenti e la volontà di collaborare nella costruzione di una grande Inter nel futuro. Le sue prime parole sono state da vero tifoso nerazzurro, cercando di ingraziarsi i suoi tifosi: "Chi non salta rossonero è".
Il nuovo presidente dell'Inter ha poi voluto fare una serie di ringraziamenti, da Dio ("per avermi permesso di realizzare un sogno che avevo fin da bambino"), alla famiglia Moratti ("Per la fiducia e il supporto che mi ha sempre dato sia in passato e anche in futuro"), arrivando fino ai suoi due partner Roeslani e Soetedjo e ai tifosi interisti ("che speriamo siano sempre piu' numerosi, soprattutto in Asia nei prossimi anni). E proprio rivolgendosi al popolo nerazzurro, Thohir ha annunciato che "sara' importante per noi rendere l'Inter una squadra bella e vincente e soprattutto in salute dal punto di vista economico e finanziario per competere dal punto di vista internazionale. Prometto che renderemo questa squadra piu' forte. Per questo lavoreremo insieme a Moratti, a Mazzarri e a tutta la squadra". Thohir non ha promesso rinforzi, ma ha avuto parole importanti nei confronti di mistre Mazzarri: "Da quando è arrivato all'Inter sta facendo un ottimo lavoro. Nei prossimi due o tre anni renderemo la squadra ancor più competitiva". 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©