Sport / Motogp

Commenta Stampa

Test MotoGP Qatar day2: Stoner alla carica, Rossi insegue. Meteo ancora bizzoso


Test MotoGP Qatar day2: Stoner alla carica, Rossi insegue. Meteo ancora bizzoso
03/03/2009, 21:03

Va forte Casey Stoner in Qatar. Nonostante il vento, la temperatura e le condizioni climatiche generali non fossero favorevoli, l’australiano non si è tirato indietro conquistando il miglior tempo di questa seconda giornata di test a Losail fermando il crono su un 1′57.139. Tempo irraggiungibile per gli altri, dei quali solo in tre sono riusciti a scendere sotto la barriera dell’1′58.

Ed il primo di questi il Campione del Mondo in carica Valentino Rossi su Fiat Yamaha - che accusa però pur sempre un ritardo di poco più di 6 decimi - e si ritrova negli scarichi (nemmeno due decimi) il compagno di Marca Colin Edwards su Yamaha Tech3. Quarto Andrea Dovizioso, con la sua RC212V ufficiale del team Repsol Honda.

Il resto della griglia di giornata ha visto poi ancora appaiato il duo della Rizla Suzuki - Chris Vermeulen quinto e Loris Capirossi sesto - con entrambi che accusano però circa un secondo di distacco dal pilota australiano della Ducati Marlboro.

 

Chi invece si è dato da fare raccogliendo i primi frutti è il compagno di team di Rossi, Jorge Lorenzo che in fase di apprendistato ha chiuso settimo con il tempo di 1′58.400, mentre completano la top ten Alex De Angelis (San Carlo Honda Gresini), Nicky Hayden (Ducati Marlboro) e Dani Pedrosa su Repsol Honda.

Purtroppo però lo spagnolo è uno dei tre piloti ad aver assaggiato l’asfalto di Losail - come lui sono caduti Chris Vermeulen e Mika Kallio (Pramac Racing), entrambi senza riportare danni - e più precisamente quello della curva numero 10, oltre che riportando i danni maggiori. Per lui prove finite e rientro forzato a Barcellona per una serie di controlli.

Chiude infine la griglia di questi test MotoGP in una Losail per nulla accoglienti il nostro Marco Melandri: per lui un 14esimo tempo a poco più di due secondi dal tempo di Stoner. Che di sicuro è il più soddisfatto della giornata, come ha raccontato a fine prove: “Abbiamo lavorato bene, stiamo facendo dei progressi con la messa a punto della GP9.“.

Direi proprio che è stata una giornata positiva nonostante le condizioni della pista davvero molto difficili. “Stessa cosa più o meno per quanto riguarda il polso: chiaramente non è ancora al 100% ma va meglio che in Malesia, e meglio di quanto mi aspettassi prima di questi test quindi le prospettive sono incoraggianti anche da questo punto di vista. Sono abbastanza soddisfatto in generale

Qatar Test notturni - 2º giorno
1. Casey Stoner, Ducati Marlboro Team - 1′57.139 (37)
2. Valentino Rossi, Fiat Yamaha Team - 1′57.747 (51)
3. Colin Edwards, Tech3 Yamaha - 1′57.817 (41)
4. Andrea Dovizioso, Repsol Honda - 1′57.879 (60)
5. Chris Vermeulen, Suzuki MotoGP - 1′58.018 (24)
6. Loris Capirossi, Suzuki MotoGP - 1′58.264 (42)
7. Jorge Lorenzo, Fiat Yamaha Team - 1′58.400 (63)
8. Alex De Angelis, San Carlo Honda Gresini - 1′58.441 (53)
9. Nicky Hayden, Ducati Marlboro Team - 1′58.577 (54)
10. Dani Pedrosa, Repsol Honda - 1′58.619 (28)
11. Randy De Puniet, LCR Honda MotoGP - 1′58.936 (55)
12. Toni Elias, San Carlo Honda Gresini - 1′59.036 (56)
13. Yuki Takahashi, Scot Racing Team - 1′59.153 (65)
14. Marco Melandri, Hayate Racing Team - 1′59.195 (63)
15. Niccolo Canepa, Pramac Racing - 1′59.266 (36)
16. Mika Kallio, Pramac Racing - 1′59.764 (48)
17. James Toseland, Tech3 Yamaha - 2′00.234 (51)

Commenta Stampa
di Fabrizio Pirone
Riproduzione riservata ©