Sport / Motorsport

Commenta Stampa

The Hybrid space: l’ibrido è in vetrina a Milano


The Hybrid space:  l’ibrido è in vetrina a Milano
04/10/2013, 11:08

Dopo il notevole interesse suscitato dal temporary space di Roma dedicato all’ibrido, che ha visto la partecipazione di oltre 10.000 persone fra gennaio e febbraio 2013, Toyota Motor Italia apre il proprio spazio dedicato a questa tecnologia anche a Milano.

 In 16 anni di presenza sul mercato ed oltre 5,5 milioni di vetture Hybrid vendute nel mondo (pari all’87% del totale delle vendite ibride mondiali), il Gruppo Toyota ha riconfermato la sua leadership in questo ambito e dimostrato che l’ibrido non è una tecnologia futuristica. In un anno questo parco auto permette una riduzione di oltre 25 milioni di tonnellate di emissioni di CO2 e il risparmio di quasi 10 milioni di litri di carburante. Solo in Italia le ibride firmate Toyota e Lexus hanno superato quota 25.000.

 Prius, la pioniera dell’ibrido nel 1997, oggi appartenente ad una famiglia completa di modelli con il lancio della monovolume sette posti Prius+ e della più avanzata Prius Plug-in. Yaris Hybrid ha portato per la prima volta l’ibrido su una city car, democratizzando una tecnologia che sembrava essere per pochi. Auris Hybrid, alternativa alle berline convenzionali, ha da poco esteso la propria gamma grazie alla versione Auris Hybrid Touring Sports. Dal canto suo, Lexus, il marchio premium di Toyota, con il lancio della nuova IS Hybrid è l’unico brand presente sul mercato italiano con una gamma 100% ibrida.

“The Hybrid Space” nasce per estendere la conoscenza dell’ibrido e permette al pubblico di entrare in contatto con tale tecnologia in maniera interattiva, scoprendone le caratteristiche ed i vantaggi.

”The Hybrid Space” di Milano, progettato da Superegg, agenzia di marketing e comunicazione non convenzionale, grazie alla collaborazione con LifeGate, è ad Impatto Zero®, le emissioni di CO2 generate dall’intera iniziativa, sono state infatti compensate mediante la creazione e tutela di foreste in crescita in Costa Rica.

Anche i test drive, che si possono richiedere ed effettuare direttamente presso il ”The Hybrid Space”, sono completamente a impatto zero.

“Quello di Milano non è uno show room, ma piuttosto un temporary store”  - ha commentato il Presidente di Toyota Motor Italia Massimo Gargano. L’Hybrid Space ha una finalità divulgativa e, al suo interno, i visitatori potranno interagire con installazioni multimediali create appositamente per spiegare, e fare vivere in prima persona, i molteplici vantaggi per lambiente e le straordinarie prestazioni della tecnologia ibrida presente sulle vetture Toyota e Lexus. Dopo 16 anni di presenza sul mercato e con oltre 5,5 milioni di vetture ibride che circolano in tutto il mondo ha concluso Gargano -  possiamo affermare che la tecnologia ibrida sta cambiando in modo determinante il mondo dell’automobile.

All’ingresso, una grande superficie touchscreen “Mobility Revolution System”, dà modo di comparare le vetture ibride con quelle tradizionali e comprenderne i vantaggi. Successivamente, percorrendo un tunnel con muri a led, denominato “The Synergy Wall”, è possibile assistere alla sdoppiamento della propria immagine sulle pareti. Tale effetto di duplicazione permette di comprendere il funzionamento e la sinergia dei motori elettrico e termico del sistema Hybrid.

Una volta ripreso possesso della propria “doppia anima”, al di fuori del tunnel, è possibile spostarsi di fronte ad una grande parete denominata “Auris Hybrid Data”, sulla quale vengono proiettate, attraverso un progetto di info grafica di grande effetto, i dati raccolti ciclicamente da un Auris Hybrid in giro per le strade di Milano su percorsi urbani, extraurbani e misti. Performance, consumi ed emissioni vengono mostrati al pubblico permettendo di comprendere immediatamente le potenzialità ed i vantaggi del sistema ibrido.

 

Il piano inferiore del “The Hybrid Space”  è dedicato all’ interattività. Studiato per permettere ad ognuno di vivere le due anime dell’ibrido, l’efficienza e le prestazioni. Lo spazio propone due giochi:

Hybrid Drive: in grado di far provare un’esperienza di guida da una prospettiva unica, quella del motore. Il gioco, da provare possibilmente in coppia, permette di simulare il comportamento dei motori elettrico e termico, e di apprezzarne i vantaggi quando questi lavorano in sinergia. Durante le fasi di gioco, è possibile vivere la sensazione di “guidare” in soggettiva, provando quel piacere che solo una vettura ibrida può regalare.

The Hybrid Power: L’ibrido è anche potenza e performance e questo gioco permette di comprendere appieno questo aspetto.

Attraverso un sistema di videoproiezioni, viene ricostruito un hangar all’interno di un tunnel. Una volta in posizione, l’utente ha la possibilità di spostarsi lungo due linee luminose sul pavimento, che simulano un accelerometro. Muovendosi avanti o indietro, a destra o a sinistra, le grafiche sulle pareti riproducono le sensazioni di accelerazione/rallentamento o spostamento laterale, accompagnate da effetti audio e flussi d’aria che rendono estremamente realistica la percezione della velocita` e l’esperienza di ‘guida’.

 

Giunti alla fine, è il momento di guardarsi indietro.

L’ibrido ha già 16 anni di storia e l’esperienza maturata da Toyota e Lexus in questo lungo periodo ha permesso di raccogliere una grande mole di dati in tutto il mondo. Lo spazio “The Hybrid World”, costituito da una grande installazione interattiva, permette alle persone di prendere visione, in maniera non convenzionale, delle informazioni relative alla diffusione della tecnologia ibrida nel mondo, e di rendersi effettivamente conto dei benefici che questa è in grado di produrre.

Ancora una volta quindi, attraverso ”The Hybrid Space”, Toyota Motor Italia mette a disposizione del pubblico uno spazio unico che, grazie alle tecnologie più innovative ed a un design rinnovato ed ampliato, traccia le linee del futuro.

The Hybrid Space è aperto al pubblico fino al 28 ottobre, tutti i giorni, dalle 11:00 alle 19:00.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©