Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

SALVATORE ARONICA

"Tifosi tranquilli, il Napoli sarà competitivo"


'Tifosi tranquilli, il Napoli sarà competitivo'
13/07/2010, 14:07

Dal ritiro di Folgaria, ai microfoni di Marte Sport Live, parla Salvatore Aronica, uno dei fedelissimi di Mazzarri.
"L’accoglienza è stata ottima, il clima è ideale, e tra poco arriveranno anche tanti tifosi. Si può lavorare benissimo qui. L’anno scorso l’atmosfera era diversa, più cupa, più triste, adesso si lavora sodo, ma con più allegria e serenità". I tifosi sono preoccupati da un Napoli che ancora non si mosso sul mercato in entrata. "I nostri supporters devono restare tranquilli, il Napoli sarà competitivo. Lo ha dimostrato già la rosa dell’anno scorso, in più sono arrivati giocatori con grande voglia, come Blasi, per non parlare dell’entusiasmo che avranno i nazionali, e del fatto che alcuni elementi, Dossena su tutti, scalpitano per dimostrare il loro valore dopo una stagione un po’ tribolata. E poi c’è Lavezzi, che vedo carico e concentrato. Quando non ci sono volti nuovi è normale che la gente sia perplessa, ma io dico di stare sereni. Il grande attaccante? Leggo, mi informo, magari non arriverà, ma da qui alla fine del mercato penso che un colpo sarà piazzato. Del resto la società ha dimostrato di saper muoversi sul mercato".
Si cerca anche un difensore mancino.
"Può essere un’alternativa al sottoscritto visto ce saremo impegnati in tre competizioni, per quanto mi riguarda voglio restare a Napoli, del resto anche contrattualmente parlando sono sereno. La mia posizione in campo? Resto un centrale, quindi spero di giocare lì".
La prossima stagione il Napoli avrà tre obiettivi. "Il primo, anche perché ce lo impone il calendario, è conquistare la fase a gironi di Europa League, poi dovremo confermare quanto di buono fatto in campionato. L’anno scorso abbiamo chiuso benissimo puntando sul gioco, sul gruppo e sull’organizzazione. Bisogna ripetersi, magari evitando gli errori commessi, soprattutto cercando di essere più cinici nei momenti decisivi".
Infine una parola su Mazzarri. "Lo conosco bene Mazzarri, i sistemi tattici, i metodi di lavoro. Se ha firmato un triennale vuol dire che ha avuto assicurazioni dalla società ed una carica di fiducia. Sto cercando di spiegare le sue idee soprattutto ai più giovani. Il mister ieri ha chiesto entusiasmo e ottimismo, noi dobbiamo soprattutto pensare a lavorare sodo e migliorarci".

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©