Sport / Vari

Commenta Stampa

TIFOSO UCCISO: IL PROIETTILE E' STATO DEVIATO


TIFOSO UCCISO: IL PROIETTILE E' STATO DEVIATO
16/02/2008, 13:02

E' stato analizato il proiettile che uccise il tifoso laziale Gabriele Sandri, partito dalla pistola dell'agente della Polizia stradale Luigi Spaccarotella. Dai rilievi effettuati pare che il colpo mortale sia stato deviato da una rete di recinzione, smontando così le deposizioni dei tifosi testimoni. Infatti, il proiettile, secondo le testimonianze raccolte dagli inquirenti che hanno ascoltato varie persone presenti il giorno dell'incidente, sarebbe stato sparato ad altezza uomo. Il legale dell'agente presunto omicida, Francesco Molino, ha fatto sapere di non aver ancora letto la perizia della Procura d'Arezzo, annunciando anche un nuovo interrogatorio per il suo cliente previsto il 27 febbraio. Anche la famiglia sandri e il suo legale rappresenante aspettano di leggere il documento prima di esprimere un giudizio, mentre, gli amici con i quali il defunto condivideva la passione per lo sport, vogliono risposte, a loro dire, credibili. 

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©