Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

PROIEZIONI POSITIVE

Tornare a vincere


Tornare a vincere
25/03/2010, 08:03

E anche questa volta ci è andata bene. Sampdoria e Fiorentina hanno perso, Palermo e Genoa pareggiato. L'occasione è buona, battere la Juventus per risalire, battere la Juventus perchè non sappiamo se la sorte ci darà un'altra mano come in questa giornata. Inoltre servono i tre punti perchè troppo tempo senza vincere non è mai piacevole, anche quando giochi bene. Il doppio turno casalingo ci obbliga a sperare e a guardare in alto. Il calendario è favorevole. Dopo i bianconeri l'unico scontro diretto per la lotta europea è quello con la Sampdoria, Sampdoria che il dieci gennaio è stata l'ultima vittoria casalinga del Napoli. Se analizziamo i calendari di Palermo, Sampdoria, Juventus e Genoa, quelle che ci stanno davanti, i blucerchiati hanno le partite più difficili. Nelle ultime otto giornate dovranno giocare il derby, con il Milan, la Roma, il Palermo e infine proprio contro il Napoli in chiusura di campionato. Le uniche partite difficili della Juventus invece saranno quelle con le due milanesi, entrambe fuori casa. Il Palermo, se si esclude quella con il Catania, un derby è sempre imprevedibile, se la vedrà brutta sono con il Milan e nello scontro diretto con la Sampdoria.
Il Genoa, tranne il Milan, il derby e il Bari, formazione che ha già raggiunto la salvezza ma che è ancora indecisa se fermarsi qui o provare ad ottenere qualcosa di più, ha in calendario solo partite con squadre in lotta per non retrocedere. Dietro c'è la Fiorentina che quasi certamente punterà all'Europa attraverso la coppa Italia.
Insomma il Napoli può farcela, se non per il quarto posto almeno per l'Europa League, competizione che tutti odiano, finchè non la vincono. La lotta è aperta e "noi" ci siamo. L'occasione è ghiotta, vincere le due partite in casa potrebbe dire puntare (di nuovo) all'Europa che conta. Si deve battere la Juve perchè se a giugno i conti non torneranno, avremmo almeno la soddisfazione di aver strapazzato(andata e ritorno) la vecchia signora.

Commenta Stampa
di Marco Marino
Riproduzione riservata ©