Sport / Calcio

Commenta Stampa

Torneo San Giacomo 2013, domani la finalissima

Al Giovanni Paolo II sport, aggregazione e spettacolo

Torneo San Giacomo 2013, domani la finalissima
12/07/2013, 11:46

POLLENA TROCCHIA - Tutto pronto al “Giovanni Paolo II” di Pollena Trocchia per la finale del Torneo San Giacomo 2013 organizzato da “Arboretum”. Dopo due mesi di sport, durante i quali in centinaia si sono recati al Centro Polivalente per assistere alle partite, il minicampionato vesuviano di calcio a cinque che ha visto affrontarsi tredici agguerritissime squadre volge al termine. Il programma di domani prevede alle ore 20 la partita inaugurale, affidata ai bambini di Pollena Trocchia: due formazioni di calciatori in erba si affronteranno prima delle due sfide finali. Alle 21 si inizierà a fare sul serio: in campo scenderanno le finaliste per il terzo e quarto posto: Real Santiago (sponsor ADL Impianti di Antonio De Luca, World Lift Ascensori di Ciro Coppola e Caf Fiorillo di Pasquale Fiorillo) e Samagricola (sponsor Samagricola di Pasquale Sannino). Seguirà la festa con buffet, prima dell’attesa finalissima: si contendono il Trofeo San Giacomo II Edizione Autoscuola Garzarella (sponsor Autoscuola Garzarella di Ugo Garzarella) e Duemme Plaza (sponsor Duemme di Raffaele Mele). Il Comitato Organizzativo - composto dal presidente Arturo Piccolo, da Luciano Curcio e da Pasquale Montella - può ritenersi più che soddisfatto del lavoro svolto. “Nonostante sia stato molto faticoso gestire il Torneo, che quest’anno abbiamo prolungato per due mesi, siamo contenti perché la gente ha reagito con entusiasmo accorrendo in massa tutte le sere – dichiarano – Domani premieremo la squadra vincitrice del San Giacomo 2013, ma anche il miglior calciatore, il capocannoniere, l’atleta rivelazione, la squadra che si è distinta per fair play, il portiere meno battuto e molti altri. La testata online ilmediterraneonews.it incoronerà il giocatore più bello”. “Ringraziamo quanti hanno creduto con noi nel Torneo dedicato al nostro santo patrono e invitiamo tutta la cittadinanza a recarsi domani al Giovanni Paolo II”, concludono. “Iniziative di questo tipo, che celebrano l’aggregazione e lo sport, sono ciò che serve al nostro territorio – commenta il sindaco Francesco Pinto – Giovani e non hanno partecipato con entusiasmo al Torneo San Giacomo: il merito va tutto agli organizzatori e ai tanti commercianti e imprenditori della città che investendo tempo e denaro hanno reso possibile per il secondo anno consecutivo questa splendida manifestazione”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©