Sport / Calcio

Commenta Stampa

IL BIVIO

Torniamo invincibili


Torniamo invincibili
14/03/2010, 13:03

Napoli – Fiorentina non dice molte cose nuove. Conferma che al Napoli manca un killer d’area, se è vero che la partita l’ha vinta chi aveva un centravanti che ha trasformato due palle sporche in due gol. Conferma che il Napoli ha sbagliato a smantellare la panchina a gennaio, se è vero che basta che manchi Grava che si prendono due gol a partita, e se manca anche Cannavaro se ne prendono tre. Ma soprattutto conferma che gli errori arbitrali si compensano per gli altri, ma non per il Napoli. La Viola è stata risarcita degli ultimi torti subiti, su Lavezzi c’era un rigore con espulsione che non si presta ad interpretazioni o discrezionalità, un rigore grande quanto tutto il San Paolo, che arbitro e guardalinee insieme non potevano ignorare. Ora staremmo parlando di un’altra partita, saremmo tornati euforici, staremmo glorificando Lavezzi e facendo i calcoli per riconquistare la Champions. Perché siamo fatti così, non abbiamo mezze misure e ci piacciamo così. E ci piace anche pensar male, e chiederci perché il sig. D’Elia di Salerno non poteva arbitrare il Napoli di Maradona mentre il sig. Banti di Livorno può arbitrare la Fiorentina. Cosa resta di tutto questo? Resta che non tutto è perduto, che siamo al bivio tra ripetere l’inutile finale di campionato dell’anno scorso e dare una svolta alla stagione, vincendo a Milano e riconquistando la zona Europa. Ieri abbiamo rivisto il Lavezzi dei tempi migliori, ma solo dopo il gol, a dimostrazione che è un giocatore umorale, come tutta la squadra: se circondata di pessimismo e sfiducia si abbatte, se si sente invincibile spazza via tutti. Per cui diventiamo tutti responsabili, anche tifosi e stampa. Non circondiamoli di pessimismo. Con il ritorno in condizione di Lavezzi ed il recupero della difesa titolare siamo ancora in tempo per tornare invincibili.

Diego Nobile

Commenta Stampa
di Pensiero Azzurro
Riproduzione riservata ©