Sport / Calcio

Commenta Stampa

"Ho sentito l'affetto solo degli amici veri"

Totti chiede scusa ma ora è solo


Totti chiede scusa ma ora è solo
07/05/2010, 09:05

ROMA - Francesco Totti chiede scusa per il calcio dato a Balotelli, ma attraverso il suo sito ufficiale sottolinea come si senta solo e come molti siano stati pronti a puntare il dito verso di lui.
"Indubbiamente ho sbagliato – ha scritto il capitano della Roma sul blog del suo sito - e non dovevo reagire in maniera così istintiva. Ma vi è un altro risvolto decisamente triste in tutta la vicenda. Penso a qualche giorno fa, quando dopo la partita di Parma in tantissimi mi hanno chiamato e cercato via sms complimentandosi per la vittoria, per il gol, l'assist e la bella prestazione. Dopo la partita di ieri invece ho sentito calore e affetto solo da parte di alcuni, gli amici di sempre, quelli veri. Chi ti vuole bene davvero prova a comprenderti e a supportarti non solo nei momenti di gloria ma anche quando commetti un errore. Ci sono invece tante persone che ti sono vicine esclusivamente quando le cose vanno bene, quando è facile farlo. E tutto questo lo dico con una certa amarezza".
Parole sentite che raccontano il momento di un campione che ha sbagliato, ma che si ritrova con il dito puntato addosso. Nessuno giustifica il gesto di Totti, il caso è diventato eclatante perché tutti dal capitano giallorosso si aspettano molto e vogliono che dia l’esempio, ma allora bisognerebbe porsi un quesito: quando è giusto condannare in questo modo o quando no? Basta pensare a Balotelli, criticato si ma mai con questi toni (si dice solo che dovrebbe crescere e imparare)

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©