Sport / Vari

Commenta Stampa

La corte distrettuale di Brooklyn ha sentenziato la pena

Traffico di droga: Byron Moreno condannato a 30 mesi

''Dal profondo del mio cuore, mi dispiace molto''

Traffico di droga: Byron Moreno condannato a 30 mesi
24/09/2011, 11:09

NEW YORK – L’ex arbitro Byron Moreno, ‘’tanto amato’’ dai tifosi italiani, è stato condannato a due anni e mezzo di carcere per traffico di eroina dalla corte distrettuale di Brooklyn. L’ecuadoriano che ai Mondiali del 2002 compromise, con una direzione gara scandalosa, il passaggio turno della nazionale azzurra contro la Corea del Sud (espulsione di Totti e gol annullato a Tommasi, vittoria finale della Corea per 2 a 1), fu arrestato il 21 settembre del 2010 all'aeroporto JFK di New York con 10 chilogrammi di eroina nascosti in sacchetti di plastica attaccati al corpo. ‘’Dal profondo del mio cuore, mi dispiace molto’’, aveva detto Moreno poco prima della sentenza al media ecuadoriano Ecuavisa. Il suo legale aveva implorato clemenza ai giudici, sostenendo come l'assistito si fosse comportato da detenuto modello: l’ex arbitro aveva cercato di avviare un programma di calcio in un carcere federale e si guadagnava denaro extra per chiamare alla sua famiglia stirando vestiti agli altri detenuti.
Alla fine la sentenza è stata un successo, il giudice distrettuale Edward Korman ha accettato di dargli una pena più lieve dopo che i magistrati avevano deciso che non si sarebbero opposti: rischiava 10 anni di detenzione. La sua esperienza come direttore di gara finì nel Giugno del 2003, quando la Fifa - che l'aveva assolto per Italia-Corea del Sud - ratificò l'espulsione decisa dalla sua Federazione. Il motivo? Un passaggio in tv in Italia durante un periodo di sospensione, con tanto di ballo con una soubrette nel programma Rai "Stupido hotel"
.

Commenta Stampa
di Zaccaria Pappalardo
Riproduzione riservata ©