Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LO SCRIVE IL MATTINO

Tragedia Morosini, la reazione degli azzurri


Tragedia Morosini, la reazione degli azzurri
15/04/2012, 09:04

La notizia drammatica della morte di Morosini e quella successiva dello stop dei campionati gli azzurri l’hanno appresa mentre erano a bordo dell’aereo in partenza per Brindisi. Da lì si sarebbero poi spostati a Lecce in ritiro per la gara di campionato programmata per oggi (ore 15) allo stadio di «Via del Mare». Lo stop al decollo all’aeroporto di Capodochino, momenti di sgomento, di grande tristezza, di scoramento generale nella comitiva azzurra in partenza per Lecce. «Una tragedia che ci ha scossi tutti quanti. Giusto fermare i campionati nella memoria di un ragazzo che ha onorato il calcio», il pensiero del tecnico Mazzarri sul sito della società dove è apparso il messaggio di cordoglio del Napoli: «Il presidente Aurelio De Laurentiis, i dirigenti, lo staff tecnico, la squadra e tutta la SSC Napoli partecipano commossi al dolore della famiglia e della AS Livorno per la tragica scomparsa di Piermario Morosini». Il twett di Edinson Cavani. «Sono senza parole, provo molto dolore e tristezza per la perdita di un collega», Quello di di Ezequiel Lavezzi. «Incredibile quello che è successo oggi... riposa in pace Piermario». Dolore, sgomento per la tragica morte di Morosini. Shock e incredulità nel gruppo azzurro, alcuni conoscevano benissimo il centrocampista del Livorno: Inler, Dossena e De Sanctis ci hanno giocato insieme nell’Udinese, Colombo lo ha avuto come compagno a Bologna. «Piermario era un ragazzo garbato, dai modi gentili ed un professionista serio. Sono sgomento, è tutto assurdo», scrive Inler. «Se ne va un ragazzo semplice, umile e sempre molto disponibile. È una notizia che sconvolge tutti. Siamo vicini alla famiglia per questo tremendo dolore», il ricordo del portiere Morgan De Sanctis. «Sono senza parole, ci ho giocato insieme ed era un ragazzo splendido e serio. È una tragedia che mi lascia sconvolto», ha scritto il portiere Colombo. La tristezza del capitano azzurro Paolo Cannavaro. «Non ci posso ancora credere, che tristezza. Riposa in pace Piermario Morosini». Il twett di Federico Fernandez: «Un pensiero alla famiglia di Morosini». La squadra è risalita in pullman e ha fatto ritorno a Castelvolturno, di lì in auto gli azzurri hanno fatto rientro a casa. Oggi giornata di riposo, gli allenamenti riprenderanno domani in vista della prossima gara. La squadra aveva disputato in primo pomeriggio l’allenamento di rifinitura e si era trasferita a Capodichino per spostarsi a Lecce dopo la conferenza stampa di Mazzarri. Il solito programma, la concentrazione, la voglia di cancellare gli ultimi risultati negativi. Al momento della partenza la tragica notizia della morte di Morosini ha cancellato tutto e ha preso il sopravvento solo l’immenso dolore. A metà pomeriggio il mesto ritorno a casa a testa bassa degli azzurri. Dolore e tristezza per la tragica morte di un collega, su un campo di calcio.

FONTE: IL MATTINO

Commenta Stampa
di Luigi Russo Spena
Riproduzione riservata ©