Sport / Calcio

Commenta Stampa

Trezeguet potrebbe "rinascere" a Napoli


Trezeguet potrebbe 'rinascere' a Napoli
28/05/2010, 10:05

Una volta, non troppi anni fa, c'era la fuga dei giocatori da Napoli. Chi già vestiva la maglia azzurra sperava di andar via, chi non c'era a Napoli non voleva venirci. Tempi duri, prima della gestione De Laurentis, succedeva anche che qualche giocatore chiedesse fidejussioni a garanzia dello stipendio prima di venire all'ombra del Vesuvio. Ma è passato. Adesso succede l'opposto: tutti pazzi per la maglia azzurra, chi c'è non vorrebbe mai levare le tende e chi torna dai prestiti vorrebbe rimanere.
Merito non solo dell'Europa League appena conquistata, ma anche dell'ottima gestione di De Laurenti. Il club azzurro è diventato una fabbrica di sogni. Oggi grandi campioni vorrebbero vestire la maglia azzurra. Il primo
a lanciare dei segnali al Napoli è stato Luca Toni, pronto a mettersi a disposizione di Mazzarri. Nel lungo valzer di nomi che circolano intorno al Napoli, l'ultimo in ordine di tempo è quello di Trezeguet. L'attaccante bianconero è una punta che potrebbe far fare il salto di qualità al Napoli, perchè è uno che ha il fiuto del gol. Un'animale da area di rigore, che nei suoi 10 anni con la Juventus ha segnato 138 gol,e che ora sembra pronto all'addio alla Vecchia Signora per "rinascere" altrove. L'attaccante francese è un uomo d'esperienza, ha partecipato a tantissime Champions League, ha vestito la maglia della Francia ai Mondiali ed  stato fondamentale in un Europeo (i tifosi italiani ricorderanno), esprimendosi sempre a livelli altissimi. Per questo potrebbe essere utile a Mazzarri per la competizione europea che attende il Napoli il prossimo 26 agosto. Vero è che De Laurentis ha più volte sottolineato di vole investire in "under 26", ma Trezeguet non è poi così tanto vecchio: 33 anni il prossimo ottobre, di ben 5 mesi più giovane di Toni. Un tridente Trezeguet, Quagliarella, Lavezzi potrebbe far tremare anche i club più blasonati.

Commenta Stampa
di Pensiero Azzurro
Riproduzione riservata ©