Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Trionfo CRG A Genk con Verstappen in KZ E Tiene IN KZ2


Trionfo CRG A Genk con Verstappen in KZ E Tiene IN KZ2
02/07/2013, 10:50

VERSTAPPEN NUOVO CAMPIONE EUROPEO KZ. Non c’è stato bisogno di dover fare particolari sforzi matematici per dirimere la classifica del Campionato Europeo KZ del 2013, Max Verstappen ha semplificato in un sol colpo il regolamento CIK-FIA con un doppio successo che non lascia il minimo dubbio: alla vittoria del primo round di Wackersdorf in Germania ha concesso uno schiacciante bis a Genk in Belgio portando in casa CRG ancora una volta il titolo continentale dopo quello conquistato lo scorso anno da Jorrit Pex.Il campione olandese (assistito con dedizione anche a livello tecnico dal padre Jos Verstappen, ex pilota della F1 che per il figlio fra l’altro prepara i motori TM), ha saputo imporsi con grande autorità alla sua prima stagione completa nella categoria con il cambio nonostante la sua giovane età (compirà 16 anni il prossimo 30 settembre) e conquistare il secondo titolo dell’anno in KZ dopo aver già vinto a inizio giugno anche quello della WSK Euro Series.

THONON COMPLETA IL SUCCESSO CRG. Il trionfo della CRG a Genk è stato completato da Jonathan Thonon su CRG-Maxter, grande campione della categoria con 4 titoli mondiali alle spalle e un titolo Europeo KZ1. Il pilota belga della CRG ha condotto ache lui una gara perfetta,conquistando un ottimo secondo posto alle spalle di Verstappen con un risultato che ha sancito la superiorità CRG in questa categoria.L’esito avrebbe potuto essere ancora più eclatante se a pochi giri dal termine della Finale di Genk Jordon Lennox-Lamb su CRG-Parilla non avesse accusato un problema tecnico al suo motore. Il pilota inglese campione del mondo KZ2 lo scorso anno era scattato dalla pole position e già prefigurava di poter firmare un podio tutto CRG. Dopo aver lasciato strada a Verstappen che si stava involando verso il successo, Lennox ha mantenuto con sicurezza il secondo posto davanti a Thonon, ma purtroppo a due terzi di gara per lui è arrivata la rottura del motore privandolo di una gioia che già stava assaporando.Anche Jorrit Pex, del team CRG-Holland su CRG-TM, avrebbe potuto inserirsi tranquillamente nel gruppo di testa se nonavesse accusato un problema tecnico in una manche, con la rottura della catena. Un fatto che lo ha costretto a partire molto indietro dallo schieramento dipartenza della Finale, dal 22.mo posto. La sua è stata una gara di rimonta,conclusa con un più che positivo 7.mo posto.Alle spalle di Jorrit Pex è terminato Davide Forè, su CRG-TM del team DTK, afflitto in questa occasione da alcuni problemi di set-up e da incidenti nelle manches che non gli hanno permesso di emergere come avrebbe voluto in questa pista dove proprio a inizio mese di giugno era riuscito a conquistare la vittoria nell’ultima prova della WSK Euro Series.

IN KZ2 FELICE TIENE DA 84° A 1°. Il Campionato Europeo di Genk ha vissuto un’altra pagina esaltante per i colori CRG con Felice Tiene su CRG-Maxter, autore di una impresa che merita di essere ricordata fra le pagine d’oro del karting internazionale. Il pilota italiano non era riuscito infatti a disputare le prove di qualificazione per uno stupido contatto elettrico che non gli aveva permesso di prendere il via. Risultato: partire ultimo in tutte le manche di qualificazione, ultimo di 84 (ottantaquattro) piloti in un Campionato Europeo!Magari al suo posto qualcuno sarebbe già tornato a casa prima di cominciare. Ma non è stato il caso di Felice Tiene, campione del mondo KF2 lo scorso anno. Tiene è risalito caparbiamente nelle manches di qualificazione, pur con qualche inconveniente nelle bagarre delle gare, fino a piazzarsi 36.mo nel ranking totale (18.mo sulla griglia di partenza della sua Prefinale). In Prefinale da 18.mo si è piazzato 4. (conquistando il 7.mo posto in griglia di partenza). E in Finale se li è“mangiati” tutti! Che dire... è stato grande!Per Tiene rimane un po’ di rammarico per come è andata a Wackersdorf, fermato in Finale per un problema al paraurti posteriore dopo un tamponamento, quando era quarto e anche lì pronto a vincere. Forse avremmo potuto festeggiare un altro titolo Europeo anche in KZ2...Il Campionato è andato al norvegese Emil Antonsen (DR-TM), secondo a Genk e quarto a Wackersdorf. In classifica secondo si è piazzato Joel Johansson (Energy-Tm), con il terzo posto a Felice Tiene (CRG-Maxter).Un bel weekend è da ascrivere anche al giovane spagnolo Alex Palou, anche lui su CRG-Maxter e al primo anno in KZ2. Nonostante non sia rientrato in Finale per una penalizzazione per partenza anticipata nella Prefinale che aveva concluso al 7.mo posto, ha dimostrato una sostanziale crescita agonistica rivelandosi fra i maggiori protagonisti della categoriacadetta del Campionato Europeo. Palou, già vice campione europeo KF3 e campione della WSK Euro Series KF3, ha già messo le basi per un ottimo futuro anche nella categoria con il cambio.Fra chi non ha ottenuto quanto le premesse avevano fatto sperare, va annoverato anche lo spagnolo Pedro Hiltbrand (LH-Maxter), costretto al ritiro in Finale dopo aver disputato un’ottima fase di qualificazione fino a scattare in Finale dalla quarta fila accanto a Felice Tiene.

LE INTERVISTE. Euan Jeffery, team manager CRG: “E’ stato un weekend veramente entusiasmante. Abbiamo fatto centro su tutto, e tutto il team ha lavorato compatto per la vittoria. Dispiace solamente non aver potuto fare l’en-plein sul podio con Lennox in KZ a causa della rottura del motore. Max Verstappen è stato veramente fenomenale, ha fatto una gara bellissima, così come Thonon. Abbiamo meritato in pieno il titolo del Campionato Europeo KZ. La superiorità del nostro materiale si è vista anche in KZ2, soprattutto con Felice Tiene, che ha portato a termine una gara incredibile dopo aver mancato le prove di qualificazione per un problema elettrico. Anche Palou è andato benissimo. Tutti i piloti hanno fatto vedere quanto il nostro materiale sia ai vertici della categoria”.  

 

Max Verstappen: “Sono davvero felice per il mio primo titolo CIK-FIA! Il telaio CRG è stato grande! Vorrei ringraziare enormemente mio padre per la messa a punto del motore TM. Insieme abbiamo lavorato molto duramente per conquistare questo titolo europeo. La mia partenza della finale è stata buona, dalla prima fila dalla posizione esterna sono partito bene, e la pista in quel punto ha maggior grip, quindi mi sono subito inserito al secondo posto. Poi sono andato in testa e mi sono subito concentrato sulla guida, senza guardare indietro. Quando a un certo punto mi sono girato e ho visto che avevo tutto quel vantaggio, mi sono meravigliato. Negli ultimi giri ho cercato dirisparmiare il materiale per non avere problemi. E’ stato difficile, ma è bello vincere in una categoria così forte. Sono davvero felice! Per fortuna non mi ha dato molto fastidio la mia mano sinistra ferita nell’incidente nel quale sono rimasto coinvolto sabato nella seconda manche. Però ora credo di doverla fare vedere ad un medico, perché è diventata tutta blu...”     

 

Jonathan Thonon: “Sono veramente contento. Anche nell’ultima gara qui a Genk per la WSK Euro Series ero andato sul podio. Quella di Genk è una bella pista, mi piace. In questa Finale avevo un’ottima velocità anche per vincere, ma era importante portare a casa il Campionato per Max. Insieme a Lennox abbiamo dimostrato quanto il telaio CRG sia vincente, indipendentemente dalla marca del motore, che sia Tm, Maxter o Parilla. Voglio ringraziare la CRG, Maxter e il motorista Tec-Sav, oltre al mio meccanico e il capo-meccanico per l‘ottimo lavoro che hanno svolto”.

 

Felice Tiene: “Il campionato l’ha vinto Antonesen, ma siamo noi ad aver dimostrato di essere i più forti. Mi dispiace per come è andata la gara di Wackersdorf, altrimenti a Genk avremmo festeggiato anche il titolo del Campionato Europeo KZ2. Tutti ci credevamo in un bel risultato, sono stato sempre il più veloce. Nonostante partissi sempre ultimo nelle manches, ho recuperato sempre piuttosto bene. E’ stato tutto perfetto, il motore Maxter preparato da Savard era velocissimo, il telaio andava... da solo. Davvero tutto perfetto. Ringrazio Tinini e CRG, Savard e tutti i tecnici per tutto l’aiuto che mi hanno dato ancora una volta per un weekend così vincente.”

 

I RISULTATI DELLA FINALE DI GENK, 2. PROVA DEL CAMPIONATO EUROPEO CIK-FIA:

KZ: 1. Verstappen (CRG-Tm); 2. Thonon (CRG-Maxter); 3. Leclerc (ART GP-Tm); 4. De Conto (Birel-Tm); 5. Ardigò (Tony Kart-Vortex); 6. Abbasse (Sodi-Tm); 7. Pex Jorrit (CRG-Tm); 8. Forè (CRG-Tm); 9. Dreezen (Tony Kart-Vortex); 10. Toninelli (Birel-Tm).

 

KZ2: 1. Tiene (CRG-Maxter); 2. Antonsen (DR-Tm); 3. Joahansson (Energy-Tm); 4. Marcon (Tony Kart-Vortex); 5. Schmitz (Tony Kart-Vortex); 6. Midrla (Birel-Tm); 7. Pex Yard (CRG-Tm); 8. Manetti(Praga-Parilla); 9. Specken (Birel-Tm); 10. Hays (Energy-Tm).

 

CLASSIFICHE FINALI DEL CAMPIONATO EUROPEO.

KZ: 1. Verstappen (CRG-Tm) punti 50; 2. Ardigò (Tony Kart-Vortex) 16; 3. Abbasse (Sodi-Tm) 23; 4. Thonon (CRG-Maxter) 22; 5. Lammers (Intrepid-Tm) 20; 6. Leclerc (Art-Tm) 20; 7. Jorrit Pex (CRG-Tm) 19; 8. De Conto (Birel-Tm) 18; 9. Forè (CRG-Tm) 16; 10. Toninelli (Birel-Tm) 12; 11. Lennox (CRG-Parilla) 11; 12. Di Martino (Energy-Tm) 9; 13. Dreezen (Tony Kart-Vortex) 7; 14. Hajek (Praga-Parilla) 7; 15. Torsellini (Tony Kart-Vortex) 5; 16. Cesetti (Top Kart-Tm) 4; 17. Van Der Raad (CRG-Tm) 3; 18. Camplese (Intrepid-Parilla) 3; 19. Fasberg (Tony Kart-Vortex) 2; 20. Davies(First-Tm) 2.  

 

KZ2: 1. Antonsen (DR-Tm) punti 33; 2. Johansson (Energy-Tm) 32; 3. Tiene (CRG-Maxter) 25; 4. Negro (DR-Tm)25; 5. Marcon Tony Kart-Vortex) 22; 6. Zanchetta (Maranello-Tm) 20; 7. Schmidt (CRG-Tm) 11; 8. Schmitz (Tony Kart-Vortex) 11; 9. Lundberg (Maranello-Tm) 10; 10. Midrla (Birel-Tm) 10; 11. Yard Pex (CRG-Tm) 9; 12. Manetti (Praga-Parilla) 8; 13. Tilloca (Maranello-Tm) 8; 14. Habulin (CRG-Modena) 7; 15. Specken (Birel-Tm) 7; 16. Hays (Energy-Tm) 6; 17. Fiault (Sodi-Parilla) 6; 18. Marconi (First-Tm) 5; 19. Brenna (TB Kart-Modena) 5; 20. Paauwe (Birel-Tm) 5; 21. Illgen (CRG-Tm) e Oberg (Gillard-Tm) 4; 23. Van Meever (Lenzokart-Tm) 3; 24. Da Silva (Birel-Tm) 2; 25. Piccini Alessio (Tony Kart-Vortex); 26. Kooijman (CRG-Tm) 1

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.