Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Trofeo Lamborghini Peter Kox e Hayek vincono a Hungaroring


Trofeo Lamborghini Peter Kox e Hayek vincono a Hungaroring
20/09/2010, 17:09

Il caldo afoso ungherese non è riuscito a fermare Peter Kox e Marc A. Hayek che sono tornati a vincere al penultimo weekend della stagione del Lamborghini Blancpain Super Trofeo 2010, tenutosi all’ Hungaroring il 21-22 agosto 2010. La coppia del team Blancpain Reiter Engineering ha conquistato la vittoria in gara 14 e 15 riducendo cosi il distacco che li separa dai loro rivali al titolo in entrambe le classifiche piloti Pro e Pro-Am.

Questo weekend la serie ha avuto l’onore di ospitare Norbert Michelisz, pilota del Campionato Mondiale di Turismo FIA e il suo connazionale e pilota GT3 Csaba Walter. In coppia con Giorgio Sanna, collaudatore ufficiale della Lamborghini, Michelisz ha conquistato un quarto posto al volante della vettura VIP #1 del team Automobili Lamborghini. Walter, affiancato dal pilota belga GT3 Stéphane Lemeret, ha ottenuto un quinto e un sesto posto. Lemeret non ha solo partecipato al Lamborghini Blancpain Super Trofeo questo weekend, ma anche alla tappa del campionato endurance Le Mans. Anche il campione Pro 2009, Fabio Babini, ha partecipato alla tappa del campionato endurance.

Il Super Trofeo ha anche dato il benvenuto per la prima volta nella serie al pilota gentleman ceco Milan Urban, Ministro del Commercio e dell’Industria in Repubblica Ceca, che ha partecipato al weekend insieme al fratello Jan Urban al volante della vettura #77 del team Charouz-Gravity Racing. Per la prima volta insieme, i due fratelli hanno conquistato un posto nella top ten finale.

Qualifiche
Black Bull Swiss Racing si è rivelato imbattibile ancora una volta questa stagione durante la sessione di qualifiche di sabato, quando Mirko Venturi ha segnato il primo tempo al volante della vettura #46 percorrendo l’intero tracciato in 1:50.878. Il pilota VIP Michelisz ha segnato il secondo tempo in 1:51.592 sulla vettura #1 del team Automobili Lamborghini, mentre Ferruccio Bellini, pilota del team Bonaldi Motorsport ha completato il trio di testa girando in 1:52.255.

Nicolas Navarro del team Autovitesse Garage R. Affolter Suisse si è aggiudicato il quarto posto sulla griglia in gara uno, girando in 1:52.345 sulla vettura #63, seguito da Kox quinto con un tempo di 1:52.361.

"Tutto è andato liscio stamattina”, ha affermato il poleman Venturi. “È molto importante partire davanti all’ Hungaroring, non trattandosi di un circuito affatto facile. Babini e Kox non si sono rivelati pericolosi oggi e speriamo che in gara uno riusciremo a dare il massimo”!

Gara 13
Il compagno di squadra di Venturi, Tommaso Maino, è partito in pole nella prima gara del weekend ma si è allargato troppo finendo in testacoda alla prima curva e retrocedendo in sesta posizione. Fabio Babini, partito ottavo, ha avuto un’ottima partenza e ha spinto la vettura #22 del team MIK Corse in testa al gruppo alla prima curva. Babini ha continuato a condurre la gara, seguito da Sanna al volante della vettura VIP #1 del team Automobili Lamborghini.

All’ottavo giro la pit-lane ha aperto per permettere ai piloti di effettuare il cambio: Sanna ha ceduto la guida della vettura #1 a Michelisz. Nel frattempo Babini incrementava il distacco in testa. Il pilota italiano è entrato ai box passando il volante al compagno di squadra Gian Luigi Piccioli, ma Piccioli non è riuscito a rientrare in pista davanti alla vettura #63 guidata da Navarro.

Dopo essere rientrato secondo, Piccioli ha iniziato a perdere posizioni. Bellini è risalito in seconda posizione, cercando di difendersi dalla vettura #46 del team Black Bull Swiss Racing, guidata da Venturi. Navarro ha tagliato il traguardo primo, conquistando la prima vittoria per il team Autovitesse Garage R. Affolter Suisse. Bellini non è riuscito a difendere la seconda posizione permettendo prima a Venturi e poi a Maino di sorpassarlo all’ultimo giro.
“Questa è la prima volta che abbiamo corso a bordo di questa vettura e abbiamo già conquistato una vittoria, quindi non può che essere fantastico”, ha detto Navarro. “La vettura è stata perfetta. Durante la gara abbiamo dato il massimo e vorrei cogliere l’occasione per ringraziare Cedric e il team Autovitesse per l’ottimo lavoro che stanno facendo. Vorrei dedicare questa vittoria a Lionel Régal, pilota francese che è deceduto la settimana scorsa durante un incidente in una gara in Svizzera”.

Gara 14
Grazie alla vittoria ottenuta in gara uno, Cedric Leimer è partito in pole in gara due e ha mantenuto la testa della corsa fino al secondo giro, quando un determinato Babini ha avuto la meglio sul pilota svizzero. Il pilota di MIK Corse ha condotto la gara fino al sesto giro quando ha dovuto ritirarsi a causa di un problema tecnico. Sanna è passato in testa seguito da un agguerrito Eugenio Amos.

Dopo i pit stop Kox si trovava davanti al resto del gruppo. Il pilota olandese aveva ricevuto la vettura #24 del team Blancpain Reiter Engineering Super Trofeo in sesta posizione dal compagno di squadra Hayek che era riuscito a conquistare sei posizioni dalla partenza e l’ha portata dritta in testa.

Kox ha mantenuto la testa della corsa fino alla bandiera a scacchi, conquistando il gradino più alto del podio per la terza volta questa stagione nel Super Trofeo. Amos ha tagliato il traguardo in seconda posizione seguito da Bellini, che ha conquistato un meritatissimo terzo posto. Michelisz ha terminato la gara quarto mentre Lemeret ha tagliato il traguardo in quinta posizione.

“È un’ ottima sensazione, sono finalmente sollevato perchè la nostra sfortuna sembra essere finita”’ ha detto Hayek. “I ragazzi del team hanno lavorato fino alle sei della mattina per rendere la macchina perfetta e i risultati parlano da soli”.

Gara 15
Kox ha condotto la terza gara sin dalla partenza. Il vincitore di classe della Le Mans 2003 ha dovuto difendersi da Amos sulla vettura #69, che a sua volta doveva controllare Sanna che si trovava dietro di lui. Il trio ha mantenuto questo ordine fino al sesto giro quando Sanna ha dovuto abbandonare la gara a causa di un problema tecnico. Nel frattempo la seconda vettura del team Automobili Lamborghini passava in terzo posizone con Walter, seguito da Bellini quarto.

Durante la fase di pit-stop Kox ha passato il volante a Hayek, che è rientrato in pista ancora in testa. Amos è rientrato secondo, sette secondi dietro Hayek, seguito dalla vettura #46 di Venturi che si è portata in terza posizione al diciassettesimo giro.

Verso la fine della gara, Amos ha ridotto drasticamente il distacco dal leader della corsa ma non è riuscito a passare Hayek, che ha tagliato il traguardo primo seguito dal giovane pilota italiano Amos e Venturi a completare il podio.

“La partenza è stata ottima, poi ho cercato di incrementare il distacco il più possible ma non era facile”, ha detto Kox. “Marc è stato molto bravo a tenere Amos dietro e non ero sicuro che saremmo riusciti a vincere, ma ce l’abbiamo fatta e vincere è stato fantastico”.

“Quando Peter mi ha lasciato il volante sapevo che non sarebbe stato facile tenere dietro Amos”, ha aggiunto Hayek. “Ho dato il massimo e alla fine ce l’ho fatta. Vedo dei grossi miglioramenti dalla scorsa stagione e spero di continuare a migliorare come pilota”!
Dopo le tre gare in Ungheria, Venturi continua a essere in testa alla classifica piloti Pro con 112 punti, mentre Amos guida la classifica piloti Pro-Am con 120 punti. Touringauto occupa la prima posizione nella classifica team con 120 punti.

La stagione del Lamborghini Blancpain Super Trofeo 2010 si concluderà con le ultime tre gare a Vallelunga il 24-26 settembre 2010.

Risultati delle qualifiche
1. Venturi/Maino (#46), Black Bull Swiss Racing, 1:50.878
2. Sanna/Michelisz (#1), Automobili Lamborghini, 1:51.592
3. Bellini (#3), Bonaldi Motorsport, 1:52.255
4. Leimer C./Navarro (#63), Autovitesse Garage R. Affolter Suisse, 1:52.345
5. Hayek/Kox (#24), Blancpain Reiter Engineering, 1:52.361
6. Amos (#69), Touringauto, 1:52.384
7. Šťovíček/Charouz P. (#88), Charouz-Gravity Racing, 1:54.012
8. Babini/Piccioli (#22), MIK Corse, 1:54.374
9. Leimer H./Saurenmann (#19), Autovitesse Garage R. Affolter Suisse, 1:55.212
10. Urban J./Urban M. (#77), Charouz-Gravity Racing, 1:57.058
11. Pronk (#76), Blancpain Reiter Engineering, 1:58.279

Risultati di gara 13
1. Leimer C./Navarro (#63), Autovitesse Garage R. Affolter Suisse, 41:39.350
2. Venturi/Maino (#46), Black Bull Swiss Racing, + 20.186
3. Babini/Piccioli (#22), MIK Corse, + 30.551
4. Bellini (#3), Bonaldi Motorsport, + 35.898
5. Amos (#69), Touringauto, + 41.196
6. Šťovíček/Charouz P. (#88), Charouz-Gravity Racing, + 1:44.690
7. Pronk (#76), Blancpain Reiter Engineering, + 1 giro
Non classificati
Sanna/Michelisz (#1), Automobili Lamborghini, + 5 giri
Leimer H./Saurenmann (#19), Autovitesse Garage R. Affolter Suisse, + 8 giri
Urban J./Urban M. (#77), Charouz-Gravity Racing, + 14 giri

Risultati di gara 14
1. Hayek/Kox (#24), Blancpain Reiter Engineering, 41:28.318
2. Amos (#69), Touringauto, + 08.597
3. Bellini (#3), Bonaldi Motorsport, + 18.659
4. Sanna/Michelisz (#1), Automobili Lamborghini, + 21.302
5. Lemeret/Walter (#2), Automobili Lamborghini, + 25.912
6. Šťovíček/Charouz P. (#88), Charouz-Gravity Racing, + 1:24.450
7. Pronk (#76), Blancpain Reiter Engineering, + 1:34.483
8. Leimer C./Navarro (#19), Autovitesse Garage R. Affolter Suisse, + 1:35.135
9. Urban J./Urban M. (#77), Charouz-Gravity Racing, + 1:41.051
Non classificati
Babini/Piccioli (#22), MIK Corse, + 15 giri
Venturi/Maino (#46), Black Bull Swiss Racing, + 16 giri
Saurenmann (#63), Autovitesse Garage R. Affolter Suisse, + 16 giri

Risultati di gara 15
1. Hayek/Kox (#24), Blancpain Reiter Engineering, 41:16.946
2. Amos (#69), Touringauto, + 02.288
3. Venturi/Maino (#46), Black Bull Swiss Racing, + 19.738
4. Bellini (#3), Bonaldi Motorsport, + 24.109
5. Babini/Piccioli (#22), MIK Corse, + 34.038
6. Lemeret/Walter (#2), Automobili Lamborghini, + 42.642
7. Leimer H./Saurenmann (#19), Autovitesse Garage R. Affolter Suisse, + 1:47.344
8. Štovíček/Charouz P. (#88), Charouz-Gravity Racing, + 1 giro
9. Pronk (#76), Blancpain Reiter Engineering, + 1 giro
Non classificati
Sanna/Michelisz (#1), Automobili Lamborghini, + 15 giri

Classifica 2010 – piloti Pro
1. Mirko Venturi (ITA), Black Bull Swiss Racing, 112 pts
2. Fabio Babini (ITA), MIK Corse, 100 pts
3. Peter Kox (NED), Blancpain Reiter Engineering, 88 pts
4. Nicolas Navarro (FRA), Autovitesse Garage R. Affolter Suisse, 49 pts
5. Jarek Janiš (CZE), Charouz-Gravity Racing, 7 pts
6. Erik Janiš (CZE), Charouz-Gravity Racing, 6 pts
7. Adam Lacko (CZE), Charouz-Gravity Racing, 5 pts

Classifica 2010 – piloti Pro-Am
1. Eugenio Amos (ITA), Touringauto,120 pts
2. Ferruccio Bellini (ITA), Bonaldi Motorsport,102 pts
3. Tommaso Maino (ITA), Black Bull Swiss Racing, 98 pts
4. Marc A. Hayek (SUI), Blancpain Reiter Engineering, 88 pts
5. Cedric Leimer (SUI), Autovitesse Garage R. Affolter Suisse, 58 pts
6. Albert von Thurn und Taxis (DEU), MIK Corse, 45 pts
7. Herve Leimer (SUI), Autovitesse Garage R. Affolter Suisse, 34 pts
8. Jan Stovicek (CZE), Charouz-Gravity Racing, 28 pts
9. Luigi Moccia (ITA), MIK Corse, 27 pts
10. Petr Charouz (CZE), Charouz-Gravity Racing, 25 pts
11. Andrea Invernizzi (ITA), Black Bull Swiss Racing, 21 pts
12. Gian Luigi Piccioli (ITA), MIK Corse, 16 pts
13. Nico Pronk (NED), Blancpain Reiter Engineering, 14 pts
14. Giorgio Bartocci (ITA), MIK Corse, 12 pts
15. Jan Urban (CZE), Charouz-Gravity Racing, 11 pts
16. Dominique Lucas (SUI), Autovitesse Garage R. Affolter Suisse, 10 pts
17. Jenny Laurent (SUI), Autovitesse Garage R. Affolter Suisse, 8 pts
18. Ronnie Saurenmann (SUI), Autovitesse Garage R. Affolter Suisse, 7 pts
19. Claudio Rossetto (ITA), MIK Corse, 6 pts
- Giovanni Berton (ITA), MIK Corse, 6 pts
20. Milan Urban (CZE), Charouz-Gravity Racing, 2 pts

Classifica 2010 - team
1. Touringauto, 120
2. Black Bull Swiss Racing, 112
3. MIK Corse, 103
4. Bonaldi Motorsport, 102
5. Blancpain Reiter Engineering, 94
6. Autovitesse Garage R. Affolter Suisse 72
7. Charouz-Gravity Racing 41

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©