Sport / Vari

Commenta Stampa

Anche la campionessa Tania Cagnotto si è lanciata da 8 metri

Tuffi: a Furore vince l'inglese Hunt


.

Tuffi: a Furore vince l'inglese Hunt
06/07/2010, 17:07

FURORE – Parla inglese la ventiquattresima edizione del Mediterranean Cup High Diving Championship, la gara di tuffi dalle grandi altezze che si è svolta nel fiordo naturale di Furore. Ad aggiudicarsi la prova è stato Gary Hunt. Una vittoria tutt’altro che annunciata, quella dell’inglese ma del tutto meritata se si considera che Hunt ha iniziato a tuffarsi dalle grandi altezze nel 2006 e che da allora non si è mai fermato, raggiungendo posti sempre più alti in classifica. “Sono felice per la vittoria” – ha detto a fine gara –“anche perché viene dopo una gara condotta ad alti livelli e contro avversari che mi hanno dato filo da torcere”.
Al secondo posto si è poi classificato il colombiano Orlando Dunque, che ha eseguito uno strabiliante tuffo, che la giuria ha premiato con un 10. Terzo il vincitore dello scorso anno, Artem Silchenko.
Hunt ha ricevuto la coppa dalle mani di Tania Cagnotto. La campionessa azzurra, due volte medagliata ai Mondiali 2009, ha infatti aperto e chiuso la manifestazione tuffandosi da una piattaforma posta tra gli scogli ad un’altezza di otto metri: “ho provato emozioni straordinarie” – ha speigato dopo il lancio –“non solo per il tuffo ma in tutti questi giorni trascorsi in costiera amalfitana. I tuffi? Una sensazione mai provata prima: ho saltato mille volte da una piattaforma in piscina, ma in mare e in un contesto così straordinariamente bello non mi era mai capitato”.

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©