Sport / Vari

Commenta Stampa

Tutta napoletana la medaglia d’argento ai mondiali di canottaggio di Amsterdam


Tutta napoletana la medaglia d’argento ai mondiali di canottaggio di Amsterdam
25/07/2011, 10:07

Napoli, 23 luglio 2011 – E’ tutta napoletana la medaglia d’argento conquistata oggi nel “quattro senza” ai Campionati Mondiali di Canottaggio under 23 che si sono svolti ad Amsterdam.

L’equipaggio italiano che ha sfiorato l’oro, conquistato dai tedeschi per solo 25 centesimi di secondo, è formato da quattro atleti napoletani: Giuseppe Vicino del Circolo del Remo e della Vela Italia, Marco Di Costanzo del Circolo Nautico Posillipo con Simone Ponti e Mario Paonessa delle Fiamme Gialle.

Gli italiani hanno gareggiato alla pari con la Germania per tutto il percorso, sono stati più veloci in partenza, ma superati dei tedeschi e nel punta a punta finale e non sono riusciti a conquistare l’oro per soli 25 centesimi. Una vera beffa se si conta che nelle batterie di mercoledì gli azzurri hanno realizzato il record mondiale.

E’ la terza medaglia under 23 per Ponti (Fiamme Gialle), sfiora il bis in questa specialità Paonessa (Fiamme Gialle) dopo la vittoria un anno fa in Bielorussia, mentre per Di Costanzo (CNPosillipo) e Vicino (CRV Italia), dopo i due bronzi consecutivi ai Mondiali Junior nell’otto, è la prima medaglia a livello under 23.

Ma la giornata è da incorniciare per il capovoga Giuseppe Vicino, atleta del Circolo Italia, classe 1993 che pur partecipando ai mondiali under 23, è ancora in categoria juniores e tra pochi giorni sarà nuovamente capovoga dell’otto nelle acque di Eton (4-7 agosto) per il Mondiale Under 19, tra i suoi coetanei.

“Eravamo carichi e volevamo dimostrare tutta la nostra forza. – ha dichiarato Giuseppe Vicino al termine della gara -. Siamo migliorati sempre, non abbiamo sbagliato niente. Cosa ci è mancato? Forse un pizzico di fortuna. Dedico questa medaglia alla mia famiglia ed alla mia ragazza Giulia”.

Giuseppe Vicino a soli 18 anni vanta un palmares che conta ben 12 titoli nazionali e due medaglie di bronzo ai Mondiali Juniores come capovoga dell' otto, ha vinto i Campionati Italiani Assoluti Juniores, di quest’anno a Ravenna, nel quattro di coppia juniores e il titolo italiano in “due con” under 23 due settimane prima a Gavirate nella specialità conquistata anche nel 2010 e resa celebre dalle gesta dei fratelli Abbagnale

Ed è proprio agli Abbagnale che lo paragona Paolo Cappabianca, responsabile del canottaggio del Circolo Italia.

“Con questa medaglia, vinta in quella che è ritenuta la specialità più prestigiosa del canottaggio, si conferma il talento di Giuseppe Vicino, un atleta che a diciotto anni si è già rivelato un vero fuoriclasse”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©