Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

UNA SQUADRA AFFIATATA

Tutti gli uomini di Mazzarri: ecco lo staff


Tutti gli uomini di Mazzarri: ecco lo staff
13/10/2011, 11:10

Spostiamol’inquadratura di 180 gradi. Almeno una volta, si può fare. Lasciamo il palcoscenico al buio e puntiamo i riflettori sul dietro le quinte del Napoli. Il mondo da scoprire è qualificato. Gente esperta, professionale e pronta a dare il massimo per la maglia azzurra. L’equipe affiatata è uno dei segreti di un Napoli vincente. Le gerarchie sono molto chiare.Mazzarri coordina le attività, condottiero scrupoloso e maniacale nei dettagli. E i suoi collaboratori lo seguono senza batter ciglio. Il preparatore atletico, Giuseppe Pondrelli, il vice, Nicolò Frustalupi, l’allenatore dei portieri, Nunzio Papale, il tuttofare, Enzo Concina, e naturalmente lo staff sanitario, coordinato dal dottor Alfonso De Nicola. Ecco tutti gli uomini di Walter. Conosciamoli meglio
GIUSEPPE PONDRELLI - Mazzarri l’ha definito un mago. Colui il quale può prevedere gli infortuni muscolari in base alle tabelle di lavoro. Non ha, ovviamente, arti divinatorie, ma è uno dei migliori nel suo ruolo. I suoi giocatori corrono come forsennati per una stagione intera. Probabilmente in Europa ce ne sono pochi come lui. Mazzarri se lo tiene stretto sin dalle giovanili del Bologna. Sono cresciuti insieme e s’intendono alla perfezione. Basta uno sguardo per capirsi e studiare tabelle. Prevede il picco di forma e l’inevitabile calo. Mazzarri si fida ciecamente delle sue analisi.
NICOLÒ FRUSTALUPI - Vice silenzioso di Mazzarri. Il binomio è diventato indissolubile a Pistoia. Un incontro casuale e la voglia di costruire qualcosa d’importante assieme. Nicolò, figlio del grande Mario, ha archiviato presto la carriera da calciatore e si è dedicato ad altro. Quando ha conosciuto Mazzarri, si occupava di settore giovanile e segreteria del club. Poi ha trovato la sua strada. Collaboratore tecnico, poi è diventato vice quando ha preso il patentino di seconda categoria frequentando il Supercorso di Coverciano assieme a Peruzzi. Di calcio è un grande intenditore. Ama il calcio estero e in passato - ai tempi della Reggina - ha persino segnalato qualche potenziale campione. Emil Hallfredsson, ora al Verona, è una sua intuizione
NUNZIO PAPALE - Siciliano di Belpasso, si occupa dei portieri. Lavoro sodo e ha sempre il sorriso in volto. Ha la stima di Morgan De Sanctis, che non è uno qualunque, ma ha un ottimo rapporto con tutti. Prima Iezzo e Gianello, adesso Rosati e Colombo. Si occupa, quando ha la possibilità, anche dei più giovani. Non ha mai negato un consiglio a Sepe.
ENZO CONCINA -  L’ultimo arrivato nella Mazzarri band. Compagno di squadra dell’allenatore, ai tempi del Nola, è un po’ il tuttofare. Ha le mansioni di collaboratore tecnico. Fa lavoro di campo e si occupa di vivisezionare le squadre avversarie. Silenzioso all’esterno, prezioso all’interno del gruppo di lavoro con i suoi consigli.
ALFONSO DE NICOLA - L’anima, il cuore pulsante dello staff sanitario. L’interazione con Mazzarri è continua. Si lavora insieme per garantire l’incolumità dei giocatori e valutare i tempi di recupero, qualora ci dovessero essere degli infortuni. L’osmosi tra i due gruppi è costante e continuaDe Nicola, infatti, coordina un altro team di altissimo livello. Enrico D’Andrea è la sua ombra, Rosario d’Onofrio si occupa degli infortunati, Giovanni D’Avino e Marco Di Lullo sono i massaggiatori e lavorano senza sosta. Il sabato sera - o comunque ogni vigilia di partita - fanno le ore piccole. Pronti a massaggiare i muscoli dei calciatori fino a tarda sera, qualora si presenti la possibilità. Lavezzi regolarmente in campo con il Milan è anche merito loro. Terapie fino all’1 per consentire al Pocho di fare la differenza con i rossoneri. Missione compiuta. Applausi convinti da parte di tutti.
FONTE: IL DOMANI DELLO SPORT NAPOLI

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.