Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

IL PRESIDENTE

"Tutto ok con Mazzarri, prendo un altro bomber"


'Tutto ok con Mazzarri, prendo un altro bomber'
24/05/2011, 13:05

Il presidente azzurro Aurelio De Laurentiis, parla ai microfoni di radio marte nel giorno del suo compleanno.
"E' stato giusto confermare Mazzarri, io sono sempre per la continuità nei miei progetti. Avevamo detto che ci saremmo incontrati a fine campionato e così abbiamo fatto. Ne abbiamo parlato e adesso siamo ancora più uniti di prima. Sono felice che i tifosi abbiamo preso in maniera positiva la conferma di Mazzarri, vuol dire che siamo sulla stesa lunghezza d'onda. Quando vengo tradito da qualcuno io difficilmente perdono, ma nel calcio non si ha mai tempo di riflettere al di fuori dell'emotività del campo. Bisogna quindi far raffreddare il momento, ho fatto passare un pò di tempo e poi ho chiamato Mazzarri e gli ho detto vieni da me. Dovevamo parlare e lo abbiamo fatto con serenità dicendoci tutto quello che pensavamo visto che ormai finito il campionato non potevamo creare problemi allo spogliatoio. Alla fine abbiamo chiarito tutto e abbiamo trovato un piano per il prossimo biennio che ci fa felici entrambi e che ci ha compattato ancora di più. Bisogna capire che Napoli si deve amare senza farsi distrarre da terzi, quando ci sono terzi che spingono è difficile scegliere con serenità. La vincenda per me adesso è chiusa, il capitolo Mazzarri si è chiuso dopo la nostra chiacchierata."
Durante l'incontro si è parlato anche di mercato? I tifosi sognano in grande.
"Mazzarri da sempre le sue indicazioni, non dice voglio questo o quello, ma ci dice quali ruoli vanno rinforzati e quali caratteristiche deve avere un giocatore. Lui traccia sempre le linee guida e noi le seguiamo nel rispetto delle regole del fair play finanziario e sempre seguendo il nostro progetto prospettico. I tifosi fanno bene a sognare, ma come si dice a Napoli nessuno è fesso. Io so che dobbiamo intervenire soprattutto a centrocampo, ma non possiamo pagare un mare di soldi un giocatore solo. Non sarà certo solo Inler a risolvere tutti i problemi del Napoli, se dobbiamo continuare a crescere dobbiamo capire che ne servono tre di Inler e devono essere giovani, giocatori che possano dare qualcosa al Napoli per tanto tempo. Chi ha 22-23 non è certo un fesso, basta vedere cosa ha fatto Cavani che ha 24 anni e come tutto il mondo voglia Lamela, giocatore di 19 anni. Intanto abbiamo riscattato Yebda che ha fatto un grande campionato e che è voluto restare anche perchè sua moglie ha detto che si è innamorata di Napoli. Ricordate quanto ha speso la Juve e alla fine non ha vinto nulla. Noi siamo l'unica società ad avere i conti in regola sin dalla serie B. Il mercato lo si deve fare seguendo dei criteri, bisogna pensare a tante cose. In questo momento io sto cercando un altro bomber da doppia cifra, ma per ora è presto, ci stiamo solo annusando."

Commenta Stampa
di Marco Marino
Riproduzione riservata ©