Sport / Vari

Commenta Stampa

“Ultimo round”, Antonio Sorrentino sfida il tedesco Lamirin

Confermare il titolo mondiale nella categoria peso 70 kg

“Ultimo round”, Antonio Sorrentino sfida il tedesco Lamirin
19/06/2013, 14:59

A sei anni di distanza dall’ultimo match, il Campione mondiale di Kick boxing Antonio Sorrentino risale sul ring. Sabato 22 giugno, alle ore 20.00, in Piazza Abbro a Cava de’ Tirreni (Sa), l’atleta cavese sfiderà il tedesco Tomas Petran Lamirin per confermare il titolo mondiale nella categoria peso 70 kg per la Confederazione CISCAM WSCL. Durante la serata previste, inoltre, l’esibizione della Scuola di Ballo A.S.D. New Latin Club Forever, la dimostrazione di moto da trial da parte del Moto Club Trial Cava e l’omaggio canoro della cantante Andrea


Un profumo che torna all’improvviso. E con esso il fascino della sfida, dell’incerto, del mettere un’altra volta tutto in gioco. A 42 anni. È il profumo del ring che il campione mondiale di Kick boxing Antonio Sorrentino “riassaporerà” sabato 22 giugno, quando alle ore 20.00, in Piazza Abbro a Cava de’ Tirreni (Sa), incrocerà i guantoni del tedesco Tomas Petran Lamirin per confermare il titolo mondiale nella categoria peso 70 kg per la Confederazione CISCAM WSCL.

 

L’iniziativa, promossa dal “Siddharta Club Kick Boxing Fitness Center”, con il patrocinio della Provincia di Salerno e della Città di Cava de’ Tirreni, è stata presentata questa mattina, mercoledì 19 giugno, al Palazzo di Città metelliano. Sono intervenuti alla conferenza stampa: Giovanni Del Vecchio, Vicesindaco di Cava de’ Tirreni; Gerardo Baldi, Consigliere comunale delegato allo Sport; Antonio Sorrentino, Campione mondiale di Kick boxing; Bruno D’Elia, Rappresentante dell’Associazione “Uniti per Cava”; Gennaro Pagano, Presidente dell’Associazione “Gli amici dei Monti Lattari”.

 

«Cava de’ Tirreni è fiera dei suoi campioni ed Antonio è uno di questi - ha commentato il Vicesindaco Giovanni Del Vecchio - Da tempo, con le sue vittorie, la sua caparbietà e la sua tenacia, Sorrentino porta in alto il nome della nostra città e per questo gli siamo grati. In più, ha sempre avuto un legame forte con la sua terra ed il fatto di averla scelta ancora una volta come location dell’importante match contro il tedesco Lamirin lo testimonia».

 

«Sono davvero onorato di risalire sul ring - ha affermato Antonio Sorrentino - E lo farò sicuramente per vincere, ma anche e soprattutto per lo sport. A 42 anni non è facile rimettersi in gioco, ma l’amore per questa disciplina è tale da darmi continuamente le forze e le energie necessarie per andare avanti».

 

La serata di sabato 22 giugno sarà presentata da Jill Cooper, Ambasciatrice del Fitness in Italia, e da Alfonso Senatore, direttamente da Uno Mattina Rai Uno, e vedrà la partecipazione di Alfredo Reninger, già Campione europeo di Pugilato. Ad anticipare l’incontro, che sarà trasmesso in diretta televisiva da Live Tv 360, sarà l’esibizione della Scuola di Ballo A.S.D. New Latin Club Forever, mentre il Moto Club Trial Cava curerà una dimostrazione di moto da trial. Chicca dell’appuntamento sarà l’omaggio canoro che la cantante Andrea dedicherà al Campione cavese.

 

Dopo l’ultimo incontro del luglio 2007, allorquando riuscì a battere in meno di 8 minuti lo sfidante peruviano Davide Del Pozo Salas (con trascorsi di pugile professionista) in una gremita Piazza Lentini, il Campione cavese Antonio Sorrentino non ha saputo dire di “no” al richiamo del ring. Seguito dal M° Alfredo Reninger, già Campione europeo di boxe, Sorrentino si sta preparando all’incontro con impegno, sacrifici e duri allenamenti. Al mattino si dedica alla corda, ai sacchi ed alle riprese di sparring con pugili e kickbocker; al pomeriggio ai pesi ed alla potenza esplosiva. Il tutto senza tralasciare l’amore per la disciplina della Kick boxing, che da anni sta cercando di trasmettere a tanti giovani atleti nella sua palestra “Siddharta Fitness Club”, sita in via XXV Luglio a Cava de’ Tirreni.

 

Classe 1970, Antonio Sorrentino è originario della frazione metelliana di Passiano. Dalla metà degli anni ’80 si dedica alla Kick boxing, disciplina derivata dal Karate point, una sorta di Karate a contatto pieno. Ad allenamenti continui alterna partecipazioni a gare di rilievo sempre crescente e stage con i più importanti maestri. In pochi anni giunge a gare di rilievo internazionale. Diventato professionista, in poco tempo raggiunge prima il titolo di Campione intercontinentale e poi quello di Campione mondiale, difendendolo più volte.

 

Legato alle sue origini cavesi ed alla sua città, rifiuta piazze molto più remunerative e porta le difese del titolo nella sua Cava de’ Tirreni. «È la mia città. È qui che ho la mia palestra. È qui che voglio promuovere il mio sport e godere dei miei successi». È qui, infatti, che batte in sequenza il marsigliese Mark Melvin, poi lo statunitense Thierry Viatour per la Wuma Pro. Ed ancora il lussemburghese Alexander Avirim e, da ultimo, il peruviano Salas Del Pozo (era il 1° luglio 2007) dinanzi a 3000 concittadini in Piazza Lentini. Successi ai quali tutti sperano possa aggiungersi quello di sabato 22 giugno contro il tedesco Lamirin.

 

Partners dell’appuntamento di sabato 22 giugno sono: Essetiemme, Inci-Flex, MAR.S.A.L. Immobiliare Srl, Royal, Leone, Live Tv 360, Grafica Artistica Meridionale, MTN Company Srl, La Baita, Pavisad, Milito Srl, Costa Store, Gracocem Srl, Termar Srl, Opus Mosaici, Hotel Scapolatiello, Galise Linea Bagno, Gli Amici dei Monti Lattari, Hosteria Menelao e Tenuta Antica Braceria.


Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©